/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 11 dicembre 2019, 09:00

PAPA: Visita alla mostra «100 Presepi in Vaticano»

PAPA: Visita alla mostra «100 Presepi in Vaticano»

Per dare un ulteriore segno della sua attenzione a questa tradizione di fede, Papa Francesco ha visitato la mostra «100 Presepi in Vaticano». Nel pomeriggio di lunedì 9 dicembre, alle ore 16.10, si è recato nella sala Pio X, in via dell’Ospedale 1, dove sono esposte oltre 130 rappresentazioni della Natività provenienti da circa trenta paesi.Il gesto del Pontefice segue di pochi giorni la firma, a Greccio, il 1° dicembre scorso, della lettera apostolica Admirabile signum, sul significato e il valore del presepe.

«Ci rechiamo con la mente... — ha scritto rievocandone le origini — nella Valle Reatina, dove San Francesco si fermò venendo probabilmente da Roma, dove il 29 novembre 1223 aveva ricevuto dal Papa Onorio III la conferma della sua Regola. Dopo il suo viaggio in Terra Santa, quelle grotte gli ricordavano in modo particolare il paesaggio di Betlemme. Ed è possibile che il Poverello fosse rimasto colpito, a Roma, nella Basilica di Santa Maria Maggiore, dai mosaici con la rappresentazione della nascita di Gesù, proprio accanto al luogo dove si conservavano, secondo un’antica tradizione, le tavole della mangiatoia».

Al suo arrivo nella traversa di via della Conciliazione il Papa è stato accolto all’ingresso della mostra dal presidente del Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, l’arcivescovo Rino Fisichella che lo ha accompagnato illustrando le opere: dai “ classici” della scuola settecentesca napoletana, alle semplici composizioni realizzate da bambini o da persone con disabilità.

Nel corso della visita il Santo Padre ha salutato individualmente i presepisti e gli artisti accompagnati dalle loro famiglie. Ha quindi recitato una preghiera e benedetto i presenti. Durante l’incontro il Coro da camera della Scuola coristica “Zoltán Kodály” di Budapest, giunto in Vaticano con una delegazione ungherese, cantava alcuni brani tradizionali del Natale. È stata l’ambasciata di Ungheria presso la Santa Sede a organizzare l’animazione di questo momento, in collaborazione con la segreteria generale del Congresso eucaristico internazionale in programma dal 13 al 20 settembre 2020 nella capitale magiara.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore