/ Informazione economica e aziendale

Informazione economica e aziendale | 09 novembre 2023, 07:00

Guida all'acquisto dello scarico ideale per la tua moto

In questa guida spieghiamo come scegliere lo scarico per moto, illustrando i requisiti minimi che deve avere e fornendo qualche consiglio per una valutazione efficace.

Guida all'acquisto dello scarico ideale per la tua moto

Come scegliere lo scarico per moto? Se lo chiedono i motociclisti che necessitano di uno scarico nuovo o che individuano in questo elemento un fattore di miglioramento per il proprio veicolo, un modo per esprimere la propria personalità o un’occasione per cambiare il volto della moto.

Non è possibile rispondere in poche parole: l’argomento è complesso, come complessa è l’offerta di scarichi per moto attualmente a disposizione. Il rischio è di provare il classico imbarazzo della scelta, ed effettuare decisioni poco consone alle proprie reali esigenze.

In questa guida spieghiamo come scegliere lo scarico per moto, illustrando i requisiti minimi che deve avere e fornendo qualche consiglio per una valutazione efficace. Insomma, offriremo un vademecum per chi è alla ricerca del migliore scarico per moto Cagiva, Honda, Ducati, Yamaha etc.

I requisiti minimi di uno scarico per moto

Il primo consiglio, se lo scopo è capire come scegliere lo scarico per moto, è verificare i requisiti minimi. Il mercato degli scarichi è regolamentato, ed è fondamentale se si usa la moto su strade pubbliche optare per prodotti dotati di omologazione per uso stradale. Tra i requisiti minimi troviamo:

Rispetto della normativa. La questione ruota attorno alle emissioni di gas e alle emissioni acustiche. In particolare queste ultime, sono soggetto a una violazione quasi fisiologica da parte degli scarichi, o per meglio dire dagli scarichi sportivi, che riprendono le performance dei modelli da corsa. Insomma, fanno troppo rumore. Ciononostante, possono e devono essere omologati. Il trucco sta nell’installazione del DB Killer, un filtro-tappo-silenziatore che riduce i decibel quanto basta per riportare l’elemento nell’alveo della legge. Oltre a ciò, nel caso in cui venga rimosso, è necessario installare anche un nuovo catalizzatore per mantenere i livelli di inquinamento dentro i parametri di legge. Se lo scopo è circolare su strada, lo scarico dovrebbe rispettare naturalmente i limiti imposti per legge.

  • Materiali di qualità. A fare la parte del leone sono soprattutto i materiali. Sono loro a garantire resistenza, a contribuire (certo in buona compagnia) al rapido passaggio dei fumi e quindi a un pieno utilizzo del carburante. I migliori scarichi sono quelli costruiti in materiali come titanio ed acciaio inox.
  • Compatibilità. Ovviamente, è necessario verificare che lo scarico sia compatibile meccanicamente (e non solo) con la propria moto. Il rischio è di spendere parecchie centinaia di euro per ritrovarsi con un pugno di mosche in mano.
  • Estetica. Il risultato estetico è molto importante per un motociclista. La scelta di uno scarico deve quindi basarsi anche sul tipo di forma e design deve avere lo scarico desiderato.
  • Prezzo: sul mercato si trovano scarichi con prezzi completamente differenti. Essi variano in base alla qualità dei materiali usati, dalla ricerca e sviluppo impiegata, dal Brand e dalla filiera che si occupa di distribuire il prodotto (più passaggi ci sono e più soggetti devono guadagnare sul prodotto).

 

 

Come scegliere lo scarico per moto? Ecco qualche consiglio

Una volta verificati i requisiti minimi, si può passare alla valutazione vera e propria. Come fare? Il segreto sta nel passare in rassegna le proprie esigenze, nell’indagare le vere ragioni che spingono ad acquistare uno scarico. Una volta ottenute queste evidenze, vanno messe a confronto con quanto offre lo scarico. Per inciso, le esigenze più comuni sono l’aumento delle prestazioni, il cambio della timbrica, l’aumento del rumore, il miglioramento estetico e la personalizzazione.

L’importanza del punto vendita

Il consiglio più importante, tuttavia, è di porre la massima attenzione alla scelta del punto vendita. E’ da esso che dipendano le speranze di trovare esattamente ciò che si sta cercando. E’ da esso che dipende la capacità di discernere un buono scarico da uno scarico poco adatto. D’altronde, sono spesso supportati da un servizio di assistenza che fa presto a trasformarsi in consulenza, fornendo informazioni specifiche e consigli ai clienti.

Tra i punti di riferimenti per chi vuole installare un nuovo scarico spicca Roadsitalia. Questo negozio, che opera esclusivamente online, si caratterizza per la produzione propria e la vendita diretta al pubblico. Dunque gli scarichi non sono solo di qualità, ma anche artigianali, quindi frutto di un'attenzione al dettaglio superiore alla media.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore