/ SPORT

SPORT | 07 gennaio 2022, 08:00

Convivere con la celiachia si può...anche facendo sport

Impegno di AIC VDA per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema e sulle molte sfaccettature che la celiachia può avere nella vita sociale

Rosanna Panetta dell'Aic

Rosanna Panetta dell'Aic

La malattia celiaca o celiachia è un'intolleranza permanente al glutine, un complesso di sostanze azotate che si forma durante l'impasto, con acqua, della farina di alcuni cereali, come avena, frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale. In senso stretto la celiachia non è una malattia, ma una semplice condizione che per manifestarsi necessita della contemporanea presenza di una predisposizione genetica e di un consumo di alimenti contenenti glutine.

Nonostante tutto con la celiachia, se adeguatamente trattata con una dieta priva di glutine, si può convivere. In Italia è riconosciuta come malattia sociale, tanto che si stima colpisca all'incirca 400/600.000 Italiani, cioè una persona ogni 100/150 abitanti. Dato che molti soggetti convivono per molti anni con questa condizione senza accusare disturbi particolarmente gravi, il numero di casi diagnosticati (circa 160mila nel 2012) è molto inferiore rispetto alla reale incidenza della patologia.

In Valle d'Aosta è attiva una sezione dell'Associazione Italiana Celiachia (Aic), presieduta da Tiziana Dujany, che si propone di promuovere una maggiore conoscenza della celiachia e inclusione del celiaco nei vari aspetti della vita sociale: scuola, sport, svago. “Abbiamo pensato di far conoscere la nostra associazione anche attraverso lo sport, questo sarà il primo di una serie di eventi sportivi che AIC VDA intende promuovere per far conoscere la celiachia” ha detto Rosanna Panetta, membro del Consiglio Direttivo di AIC VDA, annunciano la sponsorizzazione della squadra di calcio a 5 femminile dell’Aosta 511 under 19 nella quale gioca una calciatrice celiaca.

La sponsorizzazione durerà per tutta la stagione 2021/2022 ed avrà l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sul tema della celiachia e delle molte sfaccettature che questa patologia può avere nella vita sociale.

Nei giorni scorsi è stata presentata la sponsorizzazione; nel corso della manifestazione è stata offerta una merenda senza glutine ai partecipanti e ad ogni atleta delle squadre che hanno aderito alla manifestazione è stata consegnata una sacca sportiva con il logo dell’Associazione e del materiale informativo.

Ma.Bo./ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore