/ FEDE E RELIGIONI

FEDE E RELIGIONI | 08 aprile 2021, 18:00

Domani venerdì 9 aprile saint Gauthier

Le tentazioni contro la fede e la purità è merce offerta dal nemico, ma non temerlo se non con il disprezzo. Finché egli strepita è segno che non ancora si è impossessato della volontà.   Tu non ti disturbare per ciò che vai sperimentando da parte di quest'angelo ribelle; la volontà sia sempre contraria alle sue suggestioni, e vivi tranquilla, ché non vi è colpa, ma bensì vi è il compiacimento di Dio ed il guadagno per l'anima tua. (San Pio di Pietralcina)

Domani venerdì 9 aprile saint Gauthier

AGENDA DEL VESCOVO DI AOSTA MONS. FRANCO LOVIGNANA

Venerdì 9 aprile - Venerdì fra l'ottava di Pasqua
Casa Circondariale di Brissogne - ore 14.00 e ore 15.00
S. Messa pasquale e consacrazione dell'Istituto al Cuore immacolato della B.V. Maria

Sabato 10 aprile
Chiesa parrocchiale di Nus - ore 15.00
S. Cresime per la Parrocchia di Saint-Marcel

Domenica 11 aprile
Chiesa parrocchiale di Chambave - ore 10.00
S. Cresime per le Parrocchie di Chambave e Saint-Denis

Chiesa parrocchiale di Cogne - ore 10.00
S. Cresime

Chiesa parrocchiale di Verrayes - ore 18.00
S. Cresime per le Parrocchia di Diémoz e Verrayes

Le Messager Valdotain ricorda venerdì 9 aprile saint Gauthier

La Chiesa celebra  San Gaucherio di Aureil Sacerdote

Nato a Meulan-sur-Seine nella seconda metà del sec. XI, Gaucherio fu dapprima istruito nelle arti liberali da un certo Reynier e poi si pose sotto la guida di Umberto, canonico di Limoges, che seguì nel Limousin. Qui, all'età di diciotto anni, insieme a Germondo, suo amico d'infanzia che l'aveva accompagnato, si diede a condurre vita eremitica nella foresta di Chavagnac. La solitudine dei due fu presto violata da discepoli che, in numero sempre più grande, accorrevano per porsi sotto la loro guida. Pertanto, Gaucherio chiese e ottenne dai canonici di Limoges il permesso di costruire un monastero in un bosco di loro proprietà. Sorse così il monastero di Aureil.

Successivamente, Gaucherio costruì anche un monastero femminile e pose le due fondazioni sotto la regola dei Canonici di s. Agostino. Tra i numerosi discepoli del santo, particolarmente famoso fu s. Stefano Muret, il fondatore di Grandmont.

All'età di ottant'anni, il 9 apr. 1139 o 1140, Gaucherio morì per una caduta da cavallo. Il suo corpo sepolto ad Aureil, fu levato da terra dal vescovo Sebrando nel 1194, a seguito di un decreto di canonizzazione emesso da papa Celestino III. La sua festa si celebra il 9 apr. nel Limousin, a Versailles e a Rouen; il 31 magg. viene esposto il suo corpo nella chiesa di Aureil.

Il sole sorge alle ore 6,57 e tramonta alle ore 19,57

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore