/ TURISMO VALLE D'AOSTA

TURISMO VALLE D'AOSTA | 20 luglio 2021, 10:30

Arvier: Sergio Enrico e Laurette Proment presentano il Cammino Balteo

Giovedì 22 luglio alle 20,45, nella sala polivalente la serata organizzata dalla Biblioteca comunale

Pont-Saint-Martin e nell'articolo la chiesetta di Dailley punti di partenza e arrivo del Cammino Balteo

Pont-Saint-Martin e nell'articolo la chiesetta di Dailley punti di partenza e arrivo del Cammino Balteo

La serata è il primo di una serie di eventi estivi organizzati dalla Biblioteca comunale. In particolare il 3 agosto sarà organizzata un'escursione guidata che percorrerà la tappa che da Arvier conduce sino a Introd.

Durante la serata saranno evidenziate, con descrizione e immagini, le peculiarità di questo percorso e le attività che si stanno svolgendo.

Nelle due foto i due punti estremi del Cammino Balteo: Pont-Saint-Martin, punto di partenza e la chiesetta di Dailley a Morgex il punto più lontano dalla partenza.

Sergio Enrico collabora con Aostacronaca.it ormai da diversi anni con la rubrica MontagnaVda ed è un grande conoscitore dei sentieri della Valle d'Aosta.

Laurette Proment è un funzionario dell'assessorato regionale dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio e si occupa della promozione del Cammino Balteo.

La serata è il primo di una serie di eventi estivi organizzati dalla Biblioteca comunale.

In particolare il 3 agosto sarà organizzata un'escursione guidata che percorrerà la tappa che da Arvier conduce sino a Introd.

Nelle due foto i due punti estremi del Cammino Balteo: Pont-Saint-Martin, punto di partenza e la chiesetta di Dailley a Morgex il punto più lontano dalla partenza.

Il Cammino Balteo è un itinerario escursionistico ad anello di quasi 350 Km, percorribile in entrambi i sensi. Un viaggio nella cultura e nella storia attraverso un territorio punteggiato da antichi borghi e imponenti castelli, immerso in un variegato paesaggio che alterna boschi e pascoli ad orti e vigneti.

Il tracciato si sviluppa principalmente nel fondovalle e sui versanti di media quota con un’altitutdine compresa tra i 350 e i 1900 metri s.l.m., praticabile quindi per buona parte dell’anno.

Il Cammino si articola in 23 tappe di circa 4-6 ore ciascuna che possono anche essere percorse in più riprese o, eventualmente, interrotte usando il trasporto pubblico. Ogni tappa è un invito alla scoperta, muovendosi a piedi lungo sentieri ma anche su strade sterrate e tratti asfaltati, attraverso villaggi e siti di interesse culturale e naturalistico.

Una proposta per tutti, adatta agli sportivi ma anche a chi vuole camminare senza fretta, lasciandosi tentare dalle molteplici opportunità che invitano alla sosta.
Rilassarsi nella natura, gustare i prodotti locali, visitare siti archeologici, chiese e musei: il Cammino Balteo è un diario di viaggio da scrivere passo dopo passo.

Balteus: informazioni a portata di clic anche da smartphone e tablet

Il sito web “Balteus”, ottimizzato per la fruizione da smartphone e tablet, descrive il percorso del Cammino Balteo, tappa per tappa, e suggerisce le esperienze da vivere nelle zone attraversate dal tracciato.
Sulle pagine principali è sempre presente la mappa interattiva sulla quale è semplice visualizzare i diversi punti di interesse (dove dormire, dove mangiare, cosa visitare, ecc) per coglierne immediatamente la relazione con il percorso.

pgc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore