/ L'arrière pensée

In Breve

martedì 06 aprile
lunedì 29 marzo
lunedì 22 marzo
Azzardopazzia
(h. 10:30)
mercoledì 10 marzo
lunedì 22 febbraio

L'arrière pensée | 01 marzo 2021, 08:30

Il Presidente e le belle parole

Non c’è fatto o atto politico che non nasconda una arrière-pensée, anche e soprattutto chez-nous. Noi vediamo tante cose, noi sappiamo tante cose e qui cerchiamo di darvene una lettura critica e trasparente

Il Presidente e le belle parole

La sua nomina a Presidente del Consiglio fu accolta da molti come una vera e propria vittoria rispetto al passato. Per altri invece fu il prezzo da pagare per il nuovo Governo. Ma senza dubbio al di là dell’insalata condita dalle italiche sardine, il Presidente Bertin si merita questa carica più di ogni altro.

Le sue parole, anche nell’anniversario del 26 febbraio hanno dato qualche mal di pancia. Eh sì, perché il capogruppo dell’UV non le ha per nulla apprezzate e lo ha detto nel corso della serata social dedicata all’anniversario dello Statuto Speciale. 

Ma in tutto questo, però, in molti si aspettano da tempo non soltanto delle semplici parole dal copione valdostano della legalità. Eh sì, Presidente che ne è dell’idea di creare anche in Regione un Osservatorio Antimafia? Che ne è dell’idea di dare più spazio a certi temi nella gestione delle attività del Consiglio e della sua Presidenza? 

 

Va bene che nel suo gruppo vanno di moda treni e musei, ma forse sarebbe il caso di aggiungere alle belle parole anche qualche semplice fatto come ad esempio la sua legge sull’osservatorio. Che ne dice Presidente?

Père Joseph

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore