/ Eccellenze Valdostane

Eccellenze Valdostane | 03 giugno 2020, 14:38

Valpelline rispetta le norme anti Covid-19 ma organizza il Triangolo enogastronomico

Un'immagine di repertorio di una precedente edizione del Triangolo

Un'immagine di repertorio di una precedente edizione del Triangolo

Slitta probabilmente di due settimane ovvero dal 14 al 28 giugno, ma si svolgerà anche quest'anno il 'Triangolo enogastronomico: Abruzzo - Emilia Romagna - Valle d'Aosta' organizzato dai Volontari del soccorso di Valpelline.

"Questa è una manifestazione nata da un'amicizia particolare, sviluppatasi durante l'emergenza. Abbiamo conosciuto i mirandolesi durante il terremoto dell'Emilia del 2012 e i lucolani in quello del 2009", ricorda il sindaco del paese, Maurizio Lanivi, che è anche presidente dell'associazione organizzatrice. "Per cui - prosegue - ci sembrava in linea con questa filosofia, fin dal primo giorno, l'idea di continuare, di non fermarci quest'anno con la pandemia".

La sagra dovrà fare i conti con le limitazioni imposte dall'emergenza coronavirus. "Certamente non sarà la manifestazione da duemila persone dell'anno scorso. Stiamo mettendo a punto - sottolinea Lanivi - il piano di sicurezza per garantire il rispetto della normativa, dalla distanza alla sanificazione. Verosimilmente sarà una manifestazione a numero chiuso e si terrà il 28 di giugno. Stiamo facendo un po' i conti per capire quante persone poter accogliere. Il segnale che occorre dare è che bisogna riprendere, dobbiamo imparare a convivere anche con questa pandemia. Noi abbiamo uno spazio veramente molto grande, un'area attorno ai 10 mila metri quadri, quindi idoneo a garantire tutto il distanziamento interpersonale previsto. D'altronde - conclude - riaprono i ristoranti, quindi le modalità sono definite: ci siamo presi 15 giorni per organizzare tutto a dovere".

Tra i prodotti tipici presentati tradizionalmente durante l'evento ci sono gli arrosticini di pecora abruzzese, lo gnocco fritto di Mirandola e la Seupa à la vapelenentse.

i.d. - ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore