Eccellenze Valdostane | sabato 24 agosto 2019 19:07

Eccellenze Valdostane | 30 giugno 2019, 09:27

Il Violino capra nello Scrigno del Salumifico Bertolin

Il Violino capra nello Scrigno del Salumifico Bertolin

Il Violino di capra è, insieme alla Motzetta, un antico e nobile sapore di carne essiccata riproposto ai giorni nostri dal Salumificio Bertolin. Si ricava dalle sole cosce (la parte meno grassa) di capre alpine, lavorate lasciando l’osso all’ interno così da conferire l’aspetto di un piccolo prosciutto crudo.

Per la sua preparazione viene posto a macerare insieme ad aromi naturali e spezie per 15/20 giorni durante i quali, a giorni alterni, si procede al “massaggio”. Dopo essere stato appeso ad asciugare per poco meno di una settimana, si passa all'essiccazione vera e propria che, a seconda della pezzatura (i Violini possono pesare da 1 a 3 kg), varia da 1 a 3 mesi. Dal gusto unico e inconfondibile, è ideale come antipasto e invitante stuzzichino.

Il suo nome deriva dal fatto che per affettarlo comodamente bisogna “suonarlo” come un Violino, adagiando la sua parte inferiore sulla propria spalla e usando un coltello molto affilato come bacchetta. E’ venduto in confezioni sotto vuoto

i consigli di nonna luisa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore