Confcommercio VdA | martedì 23 aprile 2019 14:51

Confcommercio VdA | 05 aprile 2019, 09:52

Presidente Confcommercio Sangalli, 'chiudiamo la strada alla crisi economica'

Carlo Sangalli, presidente nazionale Confcommercio

Carlo Sangalli, presidente nazionale Confcommercio

"E'ormai evidente a tutti che la nostra economia, almeno per l'anno in corso, ha imboccato la strada della stagnazione". E' quanto ha affermato nei giorni scorsi Carlo Sangalli, presidente nazionale di Confcommercio, in un'intervista al quotidiano 'Il Giornale'.

Secondo Sangalli "il giudizio negativo dell'Ocse su alcune misure di politica economica del governo e sulle prospettive di crescita del nostro Paese non aiuta certo a dissipare quel clima di incertezza che ancora domina il sentimento di famiglie e imprese e sul quale pesa come un macigno l'ipotesi degli incrementi Iva da 23 miliardi".

Se resteranno valide le clausole di salvaguardia per il 2020 e 2021, per il Presidente di Confcommercio gli aumenti Iva dal prossimo anno "si tradurrebbero in oltre 50 miliardi di euro di maggiore prelievo fiscale finendo per colpire duramente i consumi e le componenti più fragili della società. Un'eventualità che aprirebbe la strada ad una nuova e più drammatica crisi economica. Vorrei comunque ricordare che in più occasioni diversi esponenti del governo hanno dato rassicurazioni che l'Iva non sarebbe aumentata". Due, secondo Sangalli, le 'grandi sofferenze' che oggi affliggono l'Italia: 

"La debole domanda interna e scarsi investimenti infrastrutturali. Un ritocco all'insù di una o più aliquote Iva non farebbe altro che dare un ulteriore colpo di freno alle già deboli prospettive di crescita del nostro Paese".aa

Confcommercio chiede dunque al Governo Conte "un decreto crescita che rimetta in moto investimenti pubblici e investimenti privati, e che prosegua il percorso di riduzione del cuneo fiscale e contributivo sul costo del lavoro" e inoltre "un Documento di economia e finanza che delinei un percorso rigoroso e credibile per il disinnesco degli aumenti Iva fondato su più crescita, contrasto e recupero di evasione ed elusione, dismissione del patrimonio pubblico".

 

 

info Confcommercio VdA

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore