ControCultura | mercoledì 19 dicembre 2018 03:34

ControCultura | giovedì 06 dicembre 2018, 09:30

DIVENTARE BAMBINI

DIVENTARE BAMBINI

I bambini ridono in media 300 volte al giorno (gli adulti soltanto dalle 15 alle 100 volte) e hanno un entusiasmo contagioso: per loro la vita è una scoperta! Imparano tutti i giorni imitando le azioni degli adulti, si meravigliano, abbracciano, mandano baci, piangono, si impuntano per quello che vogliono, si arrabbiano, ma dopo poco perdonano e se ne dimenticano. Sono privi di sovrastrutture mentali, la loro creatività non ha confine, sono spontanei e sfacciatamente sinceri.

Anche noi siamo stati bambini, poi siamo cresciuti, abbiamo disimparato a gioire, a meravigliarci, a scoprire, ad abbracciare, ad amare, ad arrabbiarci e a perdonare: abbiamo perso spontaneità e semplicità!

Se questa modalità di crescita è d’obbligo per riuscire a sopravvivere nella società odierna, dal punto di vista spirituale risulta deleteria.

Spiritualmente dobbiamo “diventare” come i bambini se vogliamo godere della vita eterna.

«In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.» Vangelo secondo Matteo 18:3

Per diventare bambini è necessario cambiare la nostra predisposizione nei confronti di Dio: dobbiamo aprirci alla scoperta, imparare a dipendere da Lui, imitarlo nell’amore e nel perdono. Come bambini, quando non capiamo, possiamo contendere e discutere con Lui e con un cuore aperto imparare anche nelle situazioni più dolorose della vita.

Dio non ci lascerà senza risposte se ci rapportiamo con Lui con sincerità.

Non è affatto semplice diventare bambini, è necessario perdere qualcosa di noi, ma troveremo un tesoro immenso. Proviamoci, non ce ne pentiremo.

ceciliavestena@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 29 novembre
giovedì 15 novembre
giovedì 08 novembre
giovedì 01 novembre
giovedì 25 ottobre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore