ControCultura | giovedì 18 ottobre 2018 20:46

ControCultura | giovedì 11 ottobre 2018, 09:30

EHI TU, SI PROPRIO TU!

EHI TU, SI PROPRIO TU!

Può sembrare molto strano che Dio, l’Iddio altissimo, parli proprio con noi.

Invece succede e molto più spesso di quello che immaginiamo.

Dio ci conosce e ci chiama per nome.

Leggevo qualche tempo fa alcuni suggerimenti di un formatore per i dipendenti di grandi aziende.

Insegnava che ricordare e pronunciare correttamente i nomi delle persone (soprattutto dei clienti, se riferito al lato professionale) è molto più di una questione di educazione, è una questione di professionalità e di buon servizio.

Perché? Cosa c’è in un nome? Tutto!

Il nome è la nostra identità.

Quando pensiamo alla voce di Dio che ci chiama, potremmo immaginare una grande voce cinematografica che riempie la stanza, ma la voce di Dio è qualcosa di molto più dolce e “sottile”. Dio ci parla attraverso le persone, grazie alla lettura della Bibbia, ma anche mettendo in noi dei desideri o dei pensieri.

Dio utilizza molti mezzi per parlare al nostro cuore, a volte però non Lo riconosciamo.

Nella Bibbia è narrata la storia di un ragazzino, Samuele. Una notte il Signore lo chiama: “Samuele, Samuele”. Lui, non immaginando che quella fosse la voce del Signore, corre dal sacerdote Eli, ma quest’ultimo lo fa tornare a letto, dicendogli di non averlo chiamato. Dio lo chiama ancora e solo la quarta volta Samuele, su suggerimento di Eli, riconosce la voce del Signore e si mette finalmente in ascolto, rispondendo “Eccomi Signore, parla poiché il tuo servo ascolta”.

Sono passati 3000 anni, ma Dio si rivela nelle nostre vite nello stesso modo. Si avvicina a noi con dolcezza e ci chiama per nome. Chi ci conosce meglio di Lui? Siamo noi a non conoscerLo.

Iniziare a conoscere personalmente questo grande Dio è alla portata di tutti, ma come possiamo fare? Esattamente come per Samuele l’inizio non sarà scontato e neppure semplice.

Probabilmente Dio ti ha già chiamato più volte, adesso è arrivato il momento di metterti in ascolto rispondendo alla Sua chiamata:“Eccomi Signore!”. Dio non mancherà di parlarti e di rivelarsi nella tua vita.

ceciliavestena@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 18 ottobre
...E LA FEDE CRESCE
(h. 09:30)
giovedì 04 ottobre
giovedì 27 settembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore