FEDE E RELIGIONI - 01 dicembre 2023, 20:38

Conclusi i lavori del Coordinamento ANCI regionali

La due giorni di confronto abbia rappresentato l’occasione per approfondire alcuni tra i temi di maggior rilevanza per gli Enti Locali valdostani

Conclusi i lavori del Coordinamento ANCI regionali

La Valle d’Aosta ha ospitato per la prima volta il Coordinamento delle ANCI regionali italiane; l’appuntamento, occasione di confronto e condivisione tra i rappresentanti delle delegazioni regionali dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, è stato coordinato dal CELVA, delegazione ANCI per la Valle d’Aosta.

Giovedì 30 novembre i Presidenti e i Direttori e Responsabili delle ANCI regionali si sono confrontati, ad Aosta, sulle diverse esperienze e peculiarità locali, con l’obiettivo di approfondire alcune tra le tematiche di maggior rilevanza per le diverse realtà territoriali: spopolamento, politiche per la montagna, parchi naturali, forme aggregative e servizi nei piccoli Comuni sono stati i temi al centro del pomeriggio di confronto.

Venerdì 1° dicembre le delegazioni si sono incontrate a Courmayeur, a Skyway Monte Bianco, cornice ideale per approfondire le tematiche della montagna e del cambiamento climatico: un interessante dibattito ha coinvolto i rappresentati delle ANCI e i relatori intervenuti: Paolo Emilio Mistrulli, vicecapo della filiale di Aosta della Banca d’Italia, Roberto Sapia, Presidente della Chambre Valdôtaine, Luigi Fosson, Presidente ADAVA, Nicola Rosset, Presidente FINAOSTA, i Presidenti ANCI regionali Marco Fioravanti (Marche) e Carlo Marino (Campania) e l’On. Franco Manes, deputato valdostano, si sono confrontati in merito agli impatti del cambiamento climatico in diversi ambiti.

Il Presidente del CELVA, Alex Micheletto, nelle conclusioni del convegno, ha messo in luce come la due giorni di confronto abbia rappresentato l’occasione per approfondire alcuni tra i temi di maggior rilevanza per gli Enti Locali valdostani e abbia permesso di rilevare e di condividere criticità e prospettive comuni alle diverse realtà italiane, in merito alle quali è necessaria un’azione coordinata e condivisa.

Micheletto ha inoltre ringraziato l’Associazione Nazionale Comuni Italiani per l’opportunità di ospitare per la prima volta in Valle d’Aosta le delegazioni ANCI regionali, in un’ottica di consolidamento dei rapporti e della collaborazione tra gli Enti.

red.

Ti potrebbero interessare anche:

SU