CULTURA - 15 novembre 2023, 11:40

Rete Doposcuola Lab sostenuta da BCC Valdostana

La Valle d'Aosta mostra uno dei più alti tassi di abbandono scolastico in Italia, attestatosi al 14,1% nel 2021

Davide Ferré

Davide Ferré

BCC Valdostana ha deciso di sostenere attivamente l'iniziativa della Fondazione Comunitaria Valle d'Aosta  "Rete Doposcuola Lab" che si pone come obiettivo la realizzazione di un sistema integrato di servizi parascolastici innovativi. Questo intervento è di particolare rilievo considerando che la Valle d'Aosta mostra uno dei più alti tassi di abbandono scolastico in Italia, attestatosi al 14,1% nel 2021. L'investimento nella formazione dei bambini è un passo cruciale per contrastare la povertà educativa e costruire un futuro solido per la comunità locale.

Il progetto si concentra sul potenziamento delle competenze di base, lo sviluppo delle abilità sociali e relazionali dei bambini e dei ragazzi coinvolti, offrendo attività ludico-ricreative ed educative. Questa iniziativa non solo mira a completare i servizi esistenti ma anche a introdurre nuove opportunità educative al di fuori dell'ambito scolastico, ampliando l'offerta formativa.

La Fondazione Comunitaria ha già avviato progetti simili che hanno coinvolto oltre 200 bambini attraverso circa 25 unità di servizi doposcuola in diverse istituzioni scolastiche della regione. Con il sostegno della BCC Valdostana, per l'anno scolastico 2023/2024, l'intervento si concentrerà su tre istituzioni scolastiche della Media Valle, attivando nuove unità di doposcuola in cinque diverse località.

I rappresentanti della BCC Valdostana sottolineano l'importanza di operare a favore della comunità locale, riducendo le diseguaglianze attraverso investimenti nel sistema educativo e sociale. Essi riconoscono il valore della collaborazione con la Fondazione Comunitaria, ritenendo che il supporto a progetti come "Rete Doposcuola Lab" promuova lo sviluppo positivo dei giovani e contribuisca alla crescita culturale delle generazioni future.

“Il ruolo di una banca del territorio, quale siamo – commentano il Presidente e il Direttore Generale di BCC Valdostana, Davide Adolfo Ferré e Fabio Bolzoni – è operare a favore della comunità locale. Ridurre le diseguaglianze e aiutare il sistema educativo nelle sue diverse componenti nonché attori locali, rientra in quella promozione sociale che è uno degli indirizzi che da sempre portiamo avanti e che ci rappresenta quale BCC del territorio. Investire nelle giovani generazioni e nella dimensione culturale vuol dire lavorare tutti insieme affinché spazi privilegiati di incontro, formazione e crescita abbiano un impatto positivo sullo sviluppo dei giovani. Abbiamo quindi accolto con favore questa collaborazione offertaci da Fondazione Comunitaria VdA, che ricopre un ruolo da protagonista in questo senso in Valle d’Aosta attraverso progetti d’utilità sociale come questo”.

Il Presidente della Fondazione, Pietro Passerin d’Entrèves, esprime la soddisfazione per questa collaborazione, riconoscendo il ruolo significativo della BCC Valdostana nel consolidare il progetto.

Grazie al sostegno degli attori locali e dei donatori, il progetto ha già beneficiato più di 400 bambini negli ultimi due anni. Questa nuova partnership mira a estendere ulteriormente l'ambito di azione, coinvolgendo più famiglie e ampliando l'offerta di servizi doposcuola in diverse località della regione.

pi/cht

Ti potrebbero interessare anche:

SU