CRONACA - 13 novembre 2023, 19:37

Il Banco Alimentare confida nella generosità dei valdostani

Manca davvero poco al 18 novembre, giornata della Colletta Alimentare: tantissimi volontari inviteranno le persone che vanno a fare la spesa a donarne una parte a migliaia di famiglie in difficoltà

Foto repertorio

Foto repertorio

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare ONLUS, compie 27 anni e si svolgerà sabato 18 novembre 2023. In circa 11.000 supermercati in tutta Italia si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle organizzazioni partner territoriali convenzionate con le 21 sedi Banco Alimentare.

La Colletta Alimentare, gesto con il quale la Fondazione Banco Alimentare aderisce alla Giornata Mondiale dei Poveri 2023 indetta da Papa Francesco, è resa possibile grazie alla collaborazione con l’Esercito, l’Aeronautica Militare, l’Associazione Nazionale Alpini, l’Associazione Nazionale Bersaglieri, la Federazione Nazionale Italiana Società di San Vincenzo De Paoli ODV, la Cdo Opere Sociali e il Lions Club International.

Main sponsor: UnipolSai Assicurazioni, Plenitude (Eni), PwC in Italia, Coca-Cola, Terranova,

 

“È il momento di fare tutti di più e meglio, perché sono sempre di più le persone in povertà assoluta nel nostro Paese”.

In Valle d'Aosta il Banco Alimentare ha coinvolto numerosi supermercati e alcune decine di volontari.

  1. La Colletta Alimentare è descritta come un gesto collettivo di semplice umanità. Il suo obiettivo è quello di creare legami e trasformare le città in comunità. Questa iniziativa promuove la condivisione dei bisogni, sottolineando l'importanza di vivere con un cuore aperto e disponibile.

  2. Riscoperta della Bellezza Umana: La Colletta offre l'opportunità di rendere protagonista il volto più umano di ciascun individuo. L'evento permette di sperimentare la bellezza della vita attraverso la condivisione e la partecipazione attiva. Non solo si tratta di affrontare i problemi, ma di farlo insieme, dimostrando che si può contare sugli altri nella sfida della vita.

  3. Sensibilizzazione e Comunicazione Efficiente: La Colletta Alimentare è presentata come uno strumento di comunicazione efficace. Va oltre le parole e comunica il desiderio di incontrare le persone, raccontare storie e proporre gesti concreti. Questa comunicazione diretta è considerata più potente di qualsiasi altro mezzo nel far comprendere il problema delle persone povere e bisognose.

  4. Visione Umana dei Poveri: Si sottolinea che le persone in povertà non sono solo numeri, ma hanno volti, storie, cuori e anime. Questa prospettiva umanizza la situazione e riflette un approccio empatico e rispettoso verso coloro che sono in difficoltà.

  5. Risposta alle Emergenze Attuali: Il testo evidenzia la crescente povertà assoluta nel Paese, accentuata dalla crisi economica, dalla pandemia di COVID-19 e dall'aumento dei prezzi. In questo contesto, la Colletta Alimentare diventa ancora più significativa e necessaria, richiamando tutti a fare di più e meglio per affrontare l'emergenza in corso.

  6. Supporto Concreto: La Colletta Alimentare si traduce in azioni concrete, incoraggiando le persone a donare prodotti a lunga conservazione per aiutare coloro che vivono in difficoltà. I prodotti raccolti vengono distribuiti a diverse istituzioni che sostengono le persone bisognose, come mense per i poveri, case-famiglia, comunità per i minori e altri centri di assistenza.

In sintesi, la Colletta Alimentare non è solo un'azione di solidarietà materiale, ma rappresenta anche un forte messaggio di unità, empatia e condivisione della responsabilità sociale.

 

 

 

pi/chat

Ti potrebbero interessare anche:

SU