CRONACA - 24 ottobre 2023, 20:24

A Ollignan una serra riscaldata con energia eolica per la coltivazione di orchidee

Il progetto è stato finanziato da un’iniziativa di crowdfunding alla quale hanno contribuito privati cittadini, imprese e Intesa Sanpaolo

A Ollignan una serra riscaldata con energia eolica per la coltivazione di orchidee

Un progetto per sostenere l’inclusione sociale e lavorativa di giovani con disabilità nel territorio di Quart in Valle D’Aosta, grazie a metodi innovativi ed ecosostenibili di agricoltura sociale.

 

Inaugurata oggi la serra riscaldata con energia eolica per la coltivazione di orchidee nell’ambito del progetto “Purezza ed Energia” della Fondazione Sistema Ollignan Onlus, sostenuto dal Gruppo Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Fondazione CESVI, attraverso il Programma Formula.

Obiettivo del progetto è quello di sostenere l’inclusione sociale e lavorativa dei giovani con disabilità nel territorio di Quart in Valle D’Aosta, grazie a metodi innovativi ed ecosostenibili di agricoltura sociale.

All’inaugurazione, sono intervenute le autorità nazionali e regionali: il Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli, il Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste Renzo Testolin, il Sindaco di Quart Fabrizio Bertholin, il Presidente di Fondazione Sistema Ollingnan Onlus Gianluca Trevisan, per Intesa Sanpaolo il Direttore di Area, Gianluca Cravena e per Fondazione CESVI Adele Manassero, Communication support.

Il progetto è stato finanziato attraverso una raccolta fondi attiva da gennaio a marzo 2023 su For Funding, la piattaforma web di crowdfunding di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. In tre mesi, sono stati raccolti oltre 150.000 euro grazie alle contribuzioni di privati cittadini, imprese, della Banca e delle società del Gruppo Intesa Sanpaolo.

La serra sorge sulla collina di Quart per sfruttare l’energia del vento attraverso una micro-pala eolica che ne alimenta il sistema di riscaldamento.

Nel dettaglio, i fondi raccolti, sono serviti per la costruzione dell’infrastruttura, l’allestimento della serra presso il centro agricolo e l’acquisto della micro-pala eolica, un impianto di accumulo e una pompa di calore.

La realizzazione del progetto è stata possibile anche grazie alla collaborazione con Enessere, realtà vicentina di eccellenza che ha fornito ed installato la micro-pala, ed Edileco, azienda valdostana specializzata in costruzioni e ristrutturazioni ecosostenibili, che ha curato installazione della serra e della pompa di calore.

Grazie a Purezza ed Energia, il centro potrà ospitare 8 nuovi giovani (18-25 anni) con disabilità psichiche e fisiche, oltre a permettere ai 28 utenti che già lo frequentano di partecipare ai laboratori e acquisire nuove competenze. Il progetto coinvolge inoltre l’intera comunità del centro: 9 operatori tra educatori, operatori agricoli, impiegati e la cuoca presenti ogni giorno; 8 volontari di diverso profilo, cittadini sensibili ai temi sociali e ambientali; 25 enti, tra servizi pubblici (istituti scolastici superiori di secondo grado, regionali, comprese le scuole paritarie ed altre istituzioni del territorio), privati e aziende; 10 studenti delle scuole superiori di secondo grado con un piano educativo individualizzato (PEI) nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro (PCTO).

I prossimi passi saranno l’avvio di 2 corsi di formazione agricola per giovani in alternanza scuola-lavoro, volontari e famiglie; di laboratori speciali per giovani (18-25 anni) in condizioni di fragilità grazie ai quali i ragazzi impareranno sul campo a coltivare e prendersi cura delle orchidee; il potenziamento e la promozione dell’idea di comunità energetica, utilizzando vento, terra e sole per produrre energia pulita, facendo conoscere ad altri enti ed aziende agricole questa opportunità e incoraggiare, insieme, nuovi sistemi di produzione ad energia rinnovabile.

“Purezza ed Energia vuole creare nuove opportunità di crescita personale, di sensibilizzazione e di tutela dell’ambiente stimolando l’agricoltura sociale e l’economia circolare. - dichiara Gianfranco Trevisan, Presidente di Fondazione Ollignan - Il nostro obiettivo è consolidare i momenti di aggregazione sociale del nostro centro agricolo con un’attività che sia in grado di coniugare l’attenzione alla sostenibilità ed attivare relazioni costanti con tutta la comunità locale: cittadini ed eccellenze imprenditoriali del territorio.”

Per Stefano Cappellari, Direttore regionale Piemonte Nord, Valle d’Aosta e Sardegna di Intesa Sanpaolo: “Siamo davvero orgogliosi di aver contribuito a rendere possibile un progetto di così alto valore sociale e ambientale. Il nostro obiettivo è infatti coniugare una presenza internazionale in oltre 40 Paesi con la capacità di incidere sul territorio con servizi innovativi e sostenendo le iniziative di più alto valore per la comunità, le famiglie e le imprese locali”.

Il Presidente della Regione Renzo Testolin

Quest’importante progetto ci permette di essere più incisivi, con proposte progettuali rispondenti ai bisogni territoriali su una serie di questioni che colpiscono il nostro Paese in ambito ESG. Il progetto “Purezza ed Energia” è la dimostrazione che per dare una risposta rapida ed efficace alle problematiche sociali territoriali, il connubio tra i mondi non profit e profit può rappresentare una soluzione vincente in grado di portare soluzioni concrete in contesti sociali periferici complessi”, aggiunge Roberto Vignola, Vice Direttore generale di Fondazione CESVI.

pyred

Ti potrebbero interessare anche:

SU