CRONACA - 07 ottobre 2023, 09:02

Reati su minori in aumento: Nuovi record in Italia nel 2022 +17%

Nel 2021, per la prima volta, si era superata la soglia dei 6.000 casi, ma nel 2022 si è registrato un balzo così significativo da portare il numero a quasi 7.000 (6.857)

Reati su minori in aumento: Nuovi record in Italia nel 2022 +17%

I reati contro i minori continuano a crescere e a raggiungere livelli senza precedenti. Questa tendenza al rialzo è evidenziata anche analizzando i dati degli ultimi dieci anni, con un aumento del 34% nei crimini commessi ai danni dei minori, passando dai 5.103 reati del 2012 ai 6.857 del 2022. Il 2022 ha segnato un nuovo record per i reati contro i minori in Italia, con un drammatico aumento del 10% rispetto all'anno precedente, quando si era superata per la prima volta la soglia dei 6.000 casi.

L'aumento più significativo riguarda i reati sessuali, che sono cresciuti del 27% in un solo anno. Nel 2021, c'erano stati 714 casi di violenza sessuale, mentre nel 2022 il numero è salito a 906, con l'89% delle vittime bambine e ragazze.Questi dati sono stati elaborati dal Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale della Polizia Criminale e resi noti dalla Fondazione Terre des Hommes nel loro Dossier indifesa "La condizione delle bambine e delle ragazze nel mondo" del 2023, in occasione della Giornata Mondiale delle Bambine il 11 ottobre.

La presentazione del documento è avvenuta il 6 ottobre a Roma, presso il MAXXI Museo delle Arti del XXI Secolo, con la partecipazione di Stefano Delfini, direttore del Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza; Carla Garlatti, Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza; Oleksandra Romantsova, direttrice esecutiva del Centro per le Libertà Civili di Kiev, premio Nobel per la pace 2022; Donatella Vergari, presidente di Terre des Hommes Italia.La prevalenza delle vittime di sesso femminile persiste anche in altre categorie di reato, come maltrattamenti familiari (53%), detenzione di materiale pornografico (71%), pornografia minorile (70%), atti sessuali con minorenni (79%), corruzione di minorenni (76%) e violenza sessuale aggravata (86%).

Questo squilibrio di genere è evidente anche nella popolazione nel suo insieme, con ragazze e donne che rappresentano oltre l'82% delle vittime di maltrattamenti familiari e conviventi e oltre il 92% delle vittime di violenza sessuale.Alcune categorie di reato mostrano una diminuzione, come l'omicidio volontario (-37% rispetto al 2021), la prostituzione minorile (-14%) e la pornografia minorile (-10%). Tuttavia, nel confronto decennale, alcune di queste categorie sono aumentate in modo significativo, come la pornografia minorile, che è cresciuta del 56% dal 2012 al 2022.Stefano Delfini, direttore del Servizio Analisi Criminale, ha espresso preoccupazione per questi dati elevati e ha sottolineato la necessità di affrontare il problema con un approccio completo che comprenda la prevenzione, il contrasto e il sostegno alle vittime.

Ha sottolineato l'importanza di concentrarsi sulle violenze e gli abusi sui minori online e sulla rimozione degli ostacoli socioculturali per debellare il fenomeno nel futuro.Paolo Ferrara, direttore generale di Terre des Hommes, ha evidenziato l'importanza di affrontare la cultura patriarcale e maschilista che alimenta la violenza di genere e ha sottolineato la necessità di un approccio sistemico e di lungo periodo per invertire questa tendenza. Oltre ai dati italiani, il Dossier offre un'analisi più ampia sulla situazione delle bambine e delle ragazze in tutto il mondo, evidenziando problematiche come le mutilazioni genitali, i matrimoni precoci e forzati, le gravidanze precoci e le violenze sessuali.

La campagna di comunicazione e raccolta fondi di Terre des Hommes, con l'hashtag #MettitiNeiSuoiPanni, invita tutti a mettersi nei panni delle bambine e delle ragazze che subiscono violenza, per combattere stereotipi e discriminazioni di genere che perpetuano la cultura dello stupro e limitano i diritti e la libertà delle giovani.

pi/cht

Ti potrebbero interessare anche:

SU