Consiglio Valle - 21 ottobre 2021, 10:40

Maggioranza regionale, 'in politica ci vuole serietà e coscienza delle proprie azioni'

I gruppi consiliari regionali di Union Valdôtaine, Alliance Valdôtaine-Stella Alpina, Vallée d'Aoste Unie, Misto stigmatizzano crisi PcP

Chiara Minelli ed Erika Guichardaz

Chiara Minelli ed Erika Guichardaz

"In politica occorrono serietà e coscienza delle conseguenze delle proprie azioni: chi siede in Consiglio regionale non può agire parlando unicamente ai militanti dei propri movimenti, paralizzando l’attività dell’Assemblea".

Così in una nota i consiglieri dei gruppi UV, AV-SA, VdA Unie e Misto prendono posizione rispetto alla decisione delle colleghe di Assemblea Erika Guichardaz e Chiara Minelli di uscire dalla maggioranza regionale.

"Il Consiglio regionale (quello poi sospeso di ieri 20 ottobre ndr) - proseguono i consiglieri - era chiamato tra l’altro a trattare disegni di legge importanti per la realtà valdostana. La decisione delle consigliere Guichardaz e Minelli, comunicata la notte precedente, testimonia un atteggiamento oltranzista che non si cura dei lavori dell’Aula e crea un rallentamento ingiustificato alle attività programmate. Si tratta di una scelta populista, che conferma la totale mancanza di propensione alla mediazione: un requisito che invece è indispensabile per chi si candida a governare e si trova nelle condizioni di farlo".

"Nelle prossime ore - conclude la nota - ci aspettiamo le dimissioni delle due consigliere da tutte le cariche ricoperte nei vari organi all’interno dei quali erano state elette in quanto parte della maggioranza. È un gesto di coerenza indispensabile, al di là delle posizioni politiche, per permettere al Consiglio Valle di lavorare nella pienezza delle proprie prerogative".

pa.ga.

Ti potrebbero interessare anche:

SU