ECONOMIA - 15 ottobre 2021, 18:04

In un mese concluso l’iter per i ristori dei maestri e delle scuole di sci

Cuc: «Un lavoro di squadra perfetto tra AVMS e Regione»

foto acmediapress

foto acmediapress

Alla vigilia della stagione invernale - che in Valle d’Aosta inizierà domani con l’apertura degli impianti di Breuil-Cervinia - i maestri di sci e scuole di sci hanno iniziato a ricevere i contributi per far fronte all’emergenza Covid-19, che sono stati stanziati dal Governo nazionale e che il Governo regionale ha successivamente deciso di affidare in gestione all’Associazione Valdostana Maestri di Sci.

In poco più di un mese l’iter è iniziato ed è concluso, generando grande soddisfazione da parte dell’Associazione Valdostana Maestri di Sci e dell’Assessorato competente, che per mesi hanno lavorato in sinergia per arrivare a una rapida soluzione e recuperare, per quanto possibile, i ritardi accumulati.

Tutto questo grazie anche alla gestione diretta di AVMS - in stretto accordo con la Regione Autonoma Valle d’Aosta - che si è fatta carico di portare avanti tutto il procedimento, sulla base di quanto deliberato dal Governo regionale e attraverso apposita piattaforma aperta il 13 settembre e chiusa il 6 ottobre.

A distanza di una settimana è iniziata la distribuzione dei 3.948.058,76 di euro spettanti alla Valle d’Aosta, che sono stati ripartiti in modo da privilegiare i professionisti che svolgono l’attività in modo continuativo, destinando invece una quota fissa per chi non esercita o lo fa saltuariamente. Sono state 950 le domande presentate.

Jean-Pierre Guichardaz: «Ringrazio l'AVMS per il grande lavoro di sensibilizzazione dei propri associati e per la successiva istruzione delle pratiche; la sinergia virtuosa ha permesso di accelerare l'erogazione di questi importantissimi contributi a favore di una categoria, quella dei maestri di sci, fondamentale nel nostro sistema turistico e sportivo. Categoria che ha patito enormemente la pandemia e le sue conseguenze e che speriamo possa tornare a lavorare con rinnovato entusiasmo».

Beppe Cuc: «Questa sinergia ci ha permesso di accelerare sui tempi e per questo ringrazio chi ha operato al mio fianco, a iniziare dalla giunta regionale e, in particolare, l’assessore Jean-Pierre Guichardaz e il suo staff. Insieme abbiamo condiviso un percorso, l’impostazione del sistema e il metodo di ripartizione. Siamo molto soddisfatti, abbiamo fatto squadra e siamo riusciti a concludere questo iter complesso proprio alla vigilia di una stagione fondamentale per gli sport invernali. Ora siamo pronti a ripartire, con la speranza di andare verso la piena normalità».

ascova/acmediapress

Ti potrebbero interessare anche:

SU