/ Informazioni pratiche

Informazioni pratiche | 20 marzo 2024, 11:48

Aperto sportello di facilitazione digitale presso URP, al piano terreno del palazzo regionale

Una nuova risorsa è ora a disposizione dei cittadini della Valle d'Aosta per navigare con sicurezza nell'era digitale

LucianoCaveri, Assessore all'Innova<zione

LucianoCaveri, Assessore all'Innova

Presso l'URP, situato al piano terreno del Palazzo regionale ad Aosta, è stato inaugurato un punto di facilitazione digitale, progettato per offrire supporto e formazione in ambito tecnologico.

Questo sportello è il luogo ideale per acquisire competenze digitali e ricevere assistenza personalizzata sull'utilizzo di servizi e tecnologie digitali, che vanno dai computer all'identità digitale, dagli smartphone alla gestione delle relative applicazioni, oltre all'accesso alla rete Internet e ai principali servizi online.

L'orario di apertura dello sportello è stato stabilito per agevolare il maggior numero possibile di cittadini: sarà attivo nelle giornate di martedì 2, 16 e 30 aprile, dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 16.

Questa iniziativa fa parte del progetto "Rete dei servizi di facilitazione digitale", finanziato dall'Unione Europea attraverso il programma Next Generation EU all'interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). L'obiettivo ambizioso è quello di portare il 70% della popolazione maggiorenne a un livello di competenze digitali di base entro il 2026.

In collaborazione con il Celva, sono stati individuati altri punti di facilitazione digitale ad Aosta, situati nel Municipio e presso le due biblioteche comunali di viale Europa e del Quartiere Dora. Complessivamente, saranno attivi per 36 ore settimanali, offrendo un ulteriore supporto ai cittadini.

Per garantire un'assistenza capillare su tutto il territorio, i punti di facilitazione digitale saranno dislocati anche nelle valli laterali. Presso la sala polifunzionale del Comune di Pré-Saint-Didier e nel centro per l'impiego di Verrès, sarà possibile usufruire di questa assistenza per un totale complessivo massimo di 30 ore settimanali.

Inoltre, per soddisfare al meglio le esigenze delle comunità locali, sono previste sessioni formative ad hoc con carattere itinerante, mirate a fornire un supporto personalizzato e rispondere in modo mirato alle richieste della popolazione.

Questa rete di punti di facilitazione digitale si pone come un vero e proprio ponte verso il futuro tecnologico, garantendo a tutti l'accesso e le competenze necessarie per affrontare le sfide della società digitale in modo consapevole e sicuro.

elca

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore