/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 12 marzo 2024, 10:00

14 Marzo - Giornata Mondiale del Rene

un nefrologo dell’ospedale “Parini” a disposizione della popolazione per rispondere a quesiti e dubbi. I cittadini potranno recarsi, senza prenotazione, presso l’ambulatorio n. 1 in Via G. Rey 3, ad Aosta, dalle ore 9:00 alle ore 12:00.

14 Marzo - Giornata Mondiale del Rene

Il 14 marzo di ogni anno è una data speciale nel calendario sanitario globale: è la Giornata Mondiale del Rene. Quest'anno, in occasione della sua 18ª edizione, l'attenzione si focalizza sull'importanza di garantire un accesso equo alle cure renali e di promuovere pratiche terapeutiche ottimali per tutti. Un'occasione unica che non passa inosservata neppure nella pittoresca Valle d'Aosta, dove l'Ospedale "Parini" di Aosta si prepara ad aprire le sue porte per offrire un servizio prezioso alla comunità.

La Struttura di Nefrologia dell'Ospedale "Parini", sotto la guida esperta del dott. Massimo Manes, si prepara a sostenere questa causa importante. Il dottor Manes e il suo team mettono a disposizione un nefrologo presso l'ambulatorio n° 1 di Via Guido Rey dalle ore 09:00 alle 12:00 per visite informative gratuite. Un gesto di generosità e impegno verso la salute renale che non ha prezzo e che sottolinea l'impegno della comunità medica verso la sensibilizzazione e la prevenzione delle malattie renali.

Nel contesto della Valle d'Aosta, la Nefrologia si occupa di circa 160 pazienti tra dializzati e trapiantati renali. Questi pazienti ricevono assistenza attraverso una combinazione di prestazioni ospedaliere e ambulatoriali distribuite sul territorio. Tuttavia, l'obiettivo principale non è solo quello di fornire cure, ma anche di educare e sensibilizzare la popolazione sull'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce.

Il dottor Manes sottolinea l'urgente necessità di affrontare le sfide crescenti legate alle malattie renali. L'invecchiamento della popolazione e stili di vita poco salutari, come ipertensione, diabete, obesità, alimentazione scorretta, scarsa attività fisica e fumo, sono tutti fattori che contribuiscono al rischio di malattie renali. Attualmente, circa il 10% della popolazione mondiale soffre di malattia renale cronica, con un impatto significativo sulla salute pubblica e sui costi sanitari.

Tuttavia, c'è speranza. Il dottor Manes sottolinea che un cambiamento negli stili di vita può fare la differenza. Una dieta equilibrata, attività fisica regolare e smettere di fumare sono tutte misure che possono aiutare a rallentare la progressione delle malattie renali e migliorare la qualità della vita. Inoltre, l'identificazione precoce delle malattie renali e l'uso di terapie innovative possono contribuire a migliorare i risultati clinici e a ridurre il carico sul sistema sanitario.

In conclusione, la Giornata Mondiale del Rene è molto più di una semplice commemorazione. È un richiamo all'azione per promuovere la salute renale per tutti, garantendo un accesso equo alle cure e promuovendo uno stile di vita sano. Grazie all'impegno del dottor Manes e del suo team, e alla partecipazione attiva della comunità, la Valle d'Aosta si pone all'avanguardia nella lotta contro le malattie renali e nell'assicurare un futuro più sano per tutti i suoi abitanti.

pi/red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore