Le Messager Campagnard - 06 febbraio 2024, 12:00

Giunta Regionale approva programma attività di promozione e di valorizzazione del settore agricolo

E nelle azioni di promozione istituzionale del settore agricolo e zootecnico per l'anno 2024

Giunta Regionale approva programma attività di promozione e di valorizzazione del settore agricolo

La Giunta regionale nella sua riunione di oggi, lunedì 5 febbraio 2024, ha approvato il programma inerente alle attività di promozione e di valorizzazione del settore agricolo e alle azioni di promozione istituzionale del settore agricolo e zootecnico per l’anno 2024.

È prevista la partecipazione a Fiere e Saloni a tema enogastronomico quale importante vetrina di promozione delle eccellenze agroalimentari fuori dai confini regionali, nonché l’organizzazione di eventi sul territorio al fine di presentare a residenti e turisti le diverse filiere di produzione che caratterizzano il settore agricolo e agroalimentare della nostra regione.

Accanto a iniziative consolidate negli anni, come la partecipazione a Vinitaly a Verona, a Vinum ad Alba, a Terra Madre Salone del Gusto a Torino, alla Foire du Valais a Martigny e alla Fiera internazionale del Tartufo bianco d’Alba, sono in programma alcuni interessanti appuntamenti cui l’Assessorato Agricoltura e Risorse naturali partecipa per la prima volta. A febbraio, l’Assessorato sarà presente ai Campionati della Cucina italiana a Rimini, proponendo la Fontina DOP quale ingrediente nella preparazione dei piatti degli Chef partecipanti alla competizione grazie anche al coinvolgimento dell’Ecole Hotelière di Châtillon. A marzo, l’Assessorato parteciperà, in collaborazione con la Chambre Valdôtaine, per la prima volta al Salone del Vino a Torino, evento di promozione del settore vitivinicolo, mentre in estate sarà ospite della Fiera nazionale della nocciola di Cortemilia nell’Alta Langa, occasione per promuovere i prodotti regionali accanto alla Nocciola IGP Piemonte.

Accanto a queste novità, proseguono anche gli eventi sul territorio regionale, con l’obiettivo di valorizzare le DOP e le PAT.

E’ importante aver approvato oggi questo programma di attività che ci permette di organizzare il lavoro fin da subito – sottolinea l’Assessore Marco Carrel nell’ottica di una pianificazione e programmazione degli eventi sempre più coordinata ed efficace. Vogliamo continuare a lavorare in sinergia con i diversi enti e soggetti che a vario titolo operano sul territorio, nonché con i diversi comuni ed enti locali anche per essere pronti, entro la fine della primavera, con il nostro opuscolo AGRICULT, pratico vademecum degli appuntamenti agricoli e enogastronomici che l’Assessorato organizza e sostiene finanziariamente sul territorio regionaleCerti dell’importanza che il settore agricolo riveste per la nostra economia e la nostra comunità, stiamo dando risposte concrete che vogliono non solo promuovere i nostri prodotti, ma anche tutelarli e valorizzarli. La promozione è l’ultimo importante tassello di tutto un sistema di sostegni e di aiuti al mondo agricolo, affinché il nostro territorio continui ad essere curato e mantenuto e, ovviamente, sempre più apprezzato da chi vi soggiorna”.

Le varie iniziative e attività sono organizzate dall’Assessorato con la collaborazione delle associazioni di settore e gli enti locali e, in alcune occasioni, prevedono la collaborazione fra Assessorati regionali per quanto attiene alla promozione del territorio nelle sue varie declinazioni: l’Assessorato competente in materia di Turismo, quello dedicato allo Sviluppo economico e all’Artigianato nonché l’Assessorato competente per i Beni e attività culturali.

Oltre all’organizzazione diretta di manifestazioni tematiche di interesse agricolo l’Assessorato sostiene analoghe iniziative realizzate nei diversi comuni della regione ai sensi dell’articolo 17, comma 1, lettera c) della legge regionale 17/2016. A tal fine, ricorda che scade il 31 marzo prossimo il termine per la presentazione delle domande per gli aiuti a fondo perduto a favore di enti locali e loro forme associative, e di soggetti privati che operano senza fine di lucro, per l’animazione sociale e culturale delle comunità, per valorizzare, promuovere e salvaguardare l’identità e la cultura rurale della comunità valdostana, i prodotti agricoli regionali e i prodotti locali trasformati.

Le domande devono essere presentate all’Assessorato, in Località La Maladière – Rue de La Maladière, 39 a Saint-Christophe, utilizzando la modulistica appositamente predisposta e disponibile al link:

https://www.regione.vda.it/agricoltura/l_r_17_2016/contributientilocali_i.aspx

red.

Ti potrebbero interessare anche:

SU