/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 02 febbraio 2024, 13:28

Aumentano i medici e per le professioni sanitarie si e’ fermata la riduzione

Il Direttore Generale evidenzia il lavoro significativo svolto per affrontare la sfida della carenza di professionisti nel Sistema sanitario nazionale

Carlo Marzi (sn) e Massimo Uberti

Carlo Marzi (sn) e Massimo Uberti

I dati relativi al personale medico e sanitario dell'Azienda USL per l'anno 2023 sono estremamente positivi, evidenziando segnali incoraggianti e una significativa inversione di tendenza. Questi risultati sono stati resi pubblici dal Direttore Generale, Massimo Uberti, che sottolinea l'importanza delle azioni messe in atto dall'intera Azienda per affrontare la carenza di personale nel settore sanitario, mantenendo sempre l'obiettivo primario di fornire cure di qualità in un contesto geografico e demografico complesso.

Il PIAO (Piano integrato di attività e organizzazione 2024-2026) riporta una leggera crescita nella dirigenza medica per il 2023, con un aumento di 5 medici rispetto all'anno precedente. Inoltre, alcune professioni sanitarie, come quelle veterinarie, psicologiche e biologiche, hanno registrato un incremento, invertendo la tendenza negativa degli anni precedenti. La dirigenza sanitaria è passata da 350 unità nel 2021 a 362 nel 2023.

Il Direttore Generale evidenzia il lavoro significativo svolto per affrontare la sfida della carenza di professionisti nel Sistema sanitario nazionale. Un numero maggiore di concorsi è stato organizzato, con un ringraziamento particolare alla struttura delle Risorse umane per il loro impegno. L'Assessore Carlo Marzi sottolinea l'importanza di promuovere l'immagine positiva della sanità e le opportunità di carriera nel territorio, consolidando le collaborazioni con le Università per soddisfare le necessità di personale medico e sanitario.

Per quanto riguarda i dirigenti medici, nel 2023 sono stati espletati 25 concorsi, con altri 9 in corso. Nonostante due concorsi siano stati annullati, il numero di assunzioni è stato significativo, con 23 professionisti a tempo indeterminato, 1 a tempo determinato e 3 specializzandi. La graduatoria di specializzandi è salita a 24 medici.

Le professioni sanitarie hanno mostrato una stabilizzazione nel numero di professionisti, con un'inversione di tendenza per alcune categorie, come ostetriche e logopedisti. Tuttavia, persiste una riduzione per i tecnici di radiologia, per i quali è stata avviata un'azione regionale importante, con la richiesta di 5 posti riservati ai valdostani per il corso di laurea all'Università di Torino.

Per gli Operatori Socio Sanitari (OSS), nonostante i numeri ancora negativi, è in corso un concorso con 275 candidati ammessi alle prove concorsuali, indicativamente in fase di conclusione entro la metà di marzo. Questo rappresenta un passo significativo verso l'inversione della tendenza negativa.

Infine, i dati testimoniano una riduzione dei contratti precari a favore delle assunzioni a tempo indeterminato, evidenziando una stabilizzazione del personale e confermando l'impegno costante dell'Azienda nel garantire un ambiente di lavoro stabile e di qualità.

pi.red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore