/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 16 gennaio 2024, 10:00

Sedute ad accesso libero per vaccinazioni antinfluenzale e anti Covid in VDA

Dal 1 ottobre 2023 al 10 gennaio 2024 sono state somministrate 18.398 dosi di antinfluenzale e 7.190 dosi di anti Covid

Sedute ad accesso libero per vaccinazioni antinfluenzale e anti Covid in VDA

Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell'Azienda USL VdA  informa che è ancora possibile aderire alla campagna vaccinale anti Covid ed antinfluenzale, fortemente consigliata e gratuita per gli anziani e i fragili. Tenendo anche conto che la sindrome influenzale di questa stagione risulta particolarmente virulenta.

Le sedute vaccinali presso la sede della ex maternità proseguono fino a fine febbraio con una modalità anche di accesso libero. Resta comunque la possibilità di prenotare chiamando i numeri 0165 54 60 97 oppure 0165 77 46 55 dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle 13:00.

Le date delle prossime sedute, dalle ore 14:00 alle ore 16:00, sono:

 

  • mercoledì 17 e 24 gennaio
  • mercoledì 7, 21 e 28 febbraio

In merito alla vaccinazione antinfluenzale l’anno passato sono state somministrate poco meno di 19.000 dosi. Il risultato della campagna attuale è sovrapponibile al precedente: dal 01/10/2023 al 10/01/2024 sono state somministrate 18.398 dosi (di cui 14.952  agli over 60 anni). Ci si sta avvicinando alla copertura vaccinale della stagione passata.

Per quanto riguarda la vaccinazione anti Covid (nuovo preparato XBB 1.5), sono state somministrate 7.190 dosi (6% circa sull’intera popolazione regionale) che, stando ai dati del sito del Ministero della Salute, corrispondono ad una percentuale ben più alta di quella media nazionale (3,4%). Sul totale delle dosi somministrate, 6.271 sono andate agli over 60 anni. Un dato che, dal monitoraggio Gimbe, pone la Valle d’Aosta al quarto posto tra le regioni più virtuose, dopo Toscana, Emilia Romagna e Lombardia.

La vaccinazione antinfluenzale è indicata e gratuita per:

 

  • persone di età pari o superiore a 60 anni
  • ospiti delle strutture per lungodegenti
  • donne  in  gravidanza o nel postpartum, comprese le donne in allattamento
  • operatori sanitari e sociosanitari
  • soggetti di ogni età compresi nelle categorie a rischio per patologia concomitante
  • familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze
  • bambini nella fascia di età 6 mesi - 6 anni
  • soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo
  • lavoratori appartenenti a categorie a rischio, tra cui Forze dell’Ordine, Polizia locale, Vigili del Fuoco, soccorritori, insegnanti e personale scolastico
  • donatori di sangue

La vaccinazione anti Covid è indicata e gratuita per tutti a distanza di almeno 6 mesi dall’ultima dose di vaccino ricevuta o dall’ultima infezione (data del test diagnostico positivo), a prescindere dal numero di eventi pregressi.

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore