INTEGRAZIONE E SOLIDARIETÀ - 10 novembre 2023, 20:00

Distribuzione solidale di frutta e ortaggi, Assessorato Agricoltura e Caritas diocesana insieme

L’iniziativa, avviata alcuni anni fa, è nata dal desiderio di non sprecare la produzione nei due Centri agricoli dimostrativi dell’Assessorato, quello di Saint-Marcel e quello di Arnad.

Distribuzione solidale di frutta e ortaggi, Assessorato Agricoltura e Caritas diocesana insieme

Oggi, venerdì 10 novembre 2023, presso il Centro agricolo dimostrativo di Saint-Marcel, i responsabili della Caritas Diocesana con il direttore Andrea Gatto, i tecnici e gli operai dell’Assessorato sono stati impegnati nel progetto solidale di distribuzione dei prodotti agricoli coltivati sul posto a persone e famiglie disagiate.

L’iniziativa, avviata alcuni anni fa, è nata dal desiderio di non sprecare la produzione nei due Centri agricoli dimostrativi dell’Assessorato, quello di Saint-Marcel e quello di Arnad. L’accordo prevede che tutta la frutta e gli ortaggi coltivati siano offerti gratuitamente alla Caritas diocesana che, attraverso la sua rete di distribuzione, fa pervenire sotto forma di pacchi solidali o piatti cucinati ciò che la terra ha prodotto.

Il raccolto è, infatti, il frutto della sperimentazione agricola che i due centri portano avanti per continuare a migliorare ed osservare quali metodi siano maggiormente adeguati alla coltivazione dell’orto nel nostro territorio. La produzione viene distribuito, nel corso dei mesi, attraverso una rete di sostegno e solidarietà a persone in situazione di gravi difficoltà. Trattandosi di prodotti deperibili, l’attività è organizzata in modo puntuale e il ritiro dei prodotti avviene due volte alla settimana.

Dall’inizio dell’anno ad oggi, sono stati distribuiti in totale 4.600 chili di diverse tipologie di ortaggi e frutta. Tra questi, 700 chili di zucchini, 530 di pomodori, 250 di fagiolini, 210 di peperoni, 165 di angurie, 110 di meloni e 110 di carote.

“Sono tante le persone che contribuiscono a questa bella iniziativa, sottolinea l’Assessore Marco Carrel. Per l’Assessorato, i tecnici, che con passione e professionalità curano gli orti e le coltivazioni dei due Centri agricoli, e gli operai, che provvedono alla lavorazione nei campi e alla raccolta dei prodotti. Per la Caritas, i responsabili e il personale, che si occupano di ritirarli e di organizzare le reti di distribuzione. Oggi ho voluto incontrarli per esprimere il mio ringraziamento per quanto stanno facendo, affinché la nostra frutta e i nostri ortaggi, sani e gustosi, arrivino sulle tavole delle persone che stanno attraversando una situazione di difficoltà economica.”

Nei due Centri agricoli vengono, inoltre, svolte attività di sperimentazione, per migliorare la crescita di ortaggi, frutta, piante officinali, cereali e piccoli frutti nel contesto climatico della Valle d’Aosta e per studiare sistemi di coltivazione sempre più naturali e privi del ricorso a trattamenti chimici.

Nel centro, a diretto contatto con la natura, si sperimentano anche tecniche di ortoterapia che facilitano gli operai stessi nel loro quotidiano. Il CAD di Saint-Marcel fornisce, inoltre, una puntuale e affidabile assistenza tecnica agli agricoltori e organizza, nel corso dell’anno scolastico, attività di divulgazione e animazione indirizzate alle istituzioni scolastiche della nostra regione e rivolte ad alunni e studenti che desiderino scoprire da vicino alcuni settori specifici del mondo agricolo. Nel centro sono, infatti, presenti alcuni alveari, che vengono utilizzati per attività didattiche relative all’apicoltura, ma anche degli animali di bassa corte e diverse varietà di piante da frutto, piante officinali e cereali che permettono ai tecnici di incoraggiare gli oltre mille bambini che ogni anno si avvicinano all’agricoltura attraverso una didattica più concreta e sperimentale.

red.

Ti potrebbero interessare anche:

SU