Dai comuni - 27 ottobre 2023, 11:00

Consiglio Comunale Valtournenche

Si è riunito giovedì 26 ottobre

Consiglio Comunale Valtournenche

Il Consiglio comunale di Valtournenche si è riunito, giovedì 26 ottobre 2023, e si è aperto con l’approvazione dei verbali della seduta precedente.

È quindi stata trattata l’interpellanza presentata dal gruppo Votornen uni in merito a iniziative per fenomeni di disagio sociale e strumenti di monitoraggio futuri.

La consigliere Valentina Hérin ha evidenziato che i giovani non hanno un punto di ritrovo se non i locali pubblici o il parco giochi, nel quale abbandonato immondizie arrivando anche a danneggiare le attrezzature: «Qui, come in tanti altri paesi, abusano di alcool e rischiano di avere altre dipendenze. Quali sono le iniziative che l’Amministrazione intende attuare per risolvere questi problemi?».

La sindaco Elisa Cicco ha risposto: «Siamo rimasti stupiti e offesi questa interpellanza: descrivete una situazione di particolare degrado, nella quale non riconosciamo la nostra comunità. I problemi esistono ma le situazioni più gravi e note sono seguite da personale incaricato dal Comune. I problemi sociali sono monitorati dagli uffici e dallo Sportello sociale. Siamo disponibili ad ascoltare e aiutare chi è in difficoltà. Le iniziative di tipo culturale sono numerose e rivolte a tutti. Oltre alle attività organizzate dalla Biblioteca, ve ne sono altre in collaborazione con l’Unité Mont-Cervin e con la Regione autonoma Valle d’Aosta. La promozione delle iniziative è sistematica. Grazie al Progetto Aree interne, a livello di Unité, ci stiamo confrontando sulle iniziative da mettere in campo. Abbiamo ottimi rapporti di collaborazione con le scuole, con le quali organizziamo numerose attività. È intenzione della Giunta procedere in questo solco, ascoltando le proposte di tutti e recependo quelle realizzabili. Fra le attività dii maggior successo, cito Io in vacanza con le guide, il doposcuola del mercoledì, il bonus sport».

La consigliere Hérin ha replicato che gli adolescenti, il sabato sera, non trovano nulla da fare, sul territorio. Nel successivo dibattito sono intervenuti i consiglieri Chantal Pession e Alessandro Castellaro, i quali hanno convenuto sul fatto che si tratta in larga parte di una problematica educativa e che il supporto, più che ai giovani, dovrebbe essere rivolto alle famiglie.

La sindaco ha precisato che, a tutela del patrimonio comunale, i parchi gioco saranno videosorvegliati, visto che i cartelli che invitavano al rispetto delle aree e delle attrezzature non hanno purtroppo sortito alcun risultato. Ha aggiunto che, con le nuove scuole, sarà messa disposizione una sala per l’organizzazione di attività.

Il capogruppo Roberto Avetrani ha espresso soddisfazione perché, grazie a questa interpellanza, è stato sollevato un problema. La richiesta era però funzionale a capire cosa può cercare di fare l’Amministrazione ma anche ad acquisire dati numerici: «Solo così si potranno verificare le ricadute delle azioni condotte». La sindaco gli ha risposto che questa la stesura dell'interpellanza era generica e pareva non fare specifico rifermento ai giovani ma al disagio sociale nel suo complesso: «Era difficile fornire risposte a domande non poste». Avetrani ha contro-replicato precisando che il suo testo faceva esplicito riferimento agli strumenti di monitoraggio. I proponenti si sono dichiarati insoddisfatti della risposta ottenuta.

Si è passati alla mozione presentata da entrambi i gruppi di opposizione, dedicata alle modalità di diffusione dell’ordine del giorno delle sedute consiliari e ai giorni di svolgimento delle sedute. La consigliere Hérin ha chiesto di affiggere la convocazione nei principali punti di ritrovo e postare l’ordine del giorno sui canali social, per incentivare la partecipazione al Consiglio. Ha chiesto la trasmissione in live streamng delle sedute e il mantenimento online della registrazione. Ha infine chiesto la convocazione del Consiglio in orari non lavorativi.

Il presidente Gilbert Pession ha colto l’occasione per ribadire il suo desiderio di aprire un dialogo costruttivo antecedente alle iniziative consiliari. «Siamo consapevoli che la scarsa affluenza è un problema - ha detto - ma è di lunga data; vi è una disaffezione della popolazione nei riguardi della politica in generale. Affiggere l’ordine del giorno non farebbe aumentare il pubblico ma il lavoro dell’Ufficio Messi (attualmente in carenza di organico). I consiglieri chetano sollevato il problema, potrebbero farsene carico. L’ordine del giorno è pubblicato sulla pagina Facebook. Potremmo condividerlo anche sul canale Telegram e inviarlo via email alle associazioni. Il Regolamento del consiglio non prevede le dirette streaming, come neppure lo Statuto comunale».

Il consigliere Paolo Madotto (Per Valtournenche e il Breuil) ha proposto di organizzare incontri di confronto pre-consiliare, che possano anche ridurre il carico delle attività sugli Uffici ed eventualmente evitare la presentazione di iniziative. La sindaco si è espressa a favore della presenza fisica del pubblico, affermando che l’alternativa è leggere le relazioni pubblicate su Facebook oppure le delibere pubblicate sull’Albo pretorio. Ha proposto che l’ordine del giorno sia distribuito dai consiglieri e ha confermato che le sedute serali sarebbero immotivatamente onerose per l’Amministrazione, quindi non saranno convocate. Il capogruppo Luciano Maquignaz si è opposto all’ipotesi di distribuzione a carico dei consiglieri. La mozione è stata respinta con l’astensione della maggioranza.

È stata approvata la quarta variazione al Bilancio di previsione 2023/25 e al relativo Documento unico di programmazione semplificata. La sindaco ha spiegato il documento evidenziando i 200mila euro di trasferimento al Comitato Coppa del mondo (l’Ente che si occupa della gestione della pista e della gara), i 55mila euro per la copertura del Fondo unico aziendale 2022, i 15mila euro per l’acquisto di hardware; i 5mila euro per dotare l’ufficio della Polizia locale d collegamento in fibra ottica, i 70mila euro per la manutenzione di acquedotti e fognature; i 10mila per l’illuminazione pubblica (sostituzione delle lampade nel parcheggio Paquier); i 60mila euro per manutenzioni straordinarie al patrimonio (pensiline autobus, guaina piscina); i 53mila euro per progettazioni (principalmente quella dell’illuminazione del marciapiede della circonvallazione di Breuil-Cervinia).

La consigliere Hérin ha chiesto se ii 200mila euro per la Coppa del Mondo fossero già previsti. La sindaco ha risposto che lo sono dal contratto sessennale con il Comitato organizzativo. Le manifestazioni legate alla Coppa del mondo sono organizzate a parte, per animare il paese e attirare il pubblico, con un finanziamento erogato alla Fondazione Gran Becca.

Il capogruppo Avetrani ha ribadito la propria storica contrarietà a mescolare iniziative pubbliche e private: «Sono tanti soldi per la comunità e desidero approfondire la rendicontazione delle spese». Il consigliere Sandro Siervo gli ha risposto che è atteso un enorme indotto da questa manifestazione: sia d’immagine sia d’introiti diretti dagli sponsor. La variazione è stata approvata con l’astensione del gruppo Votornen Uni.

È stato approvato all’unanimità il capitolato tecnico-convenzione per l’affidamento del servizio di Tesoreria tramite Centrale unica di Committenza regionale per il triennio 2023/25.

In chiusura, nel corso delle comunicazioni, l’assessore Chantal Vuillermoz ha informato il Consiglio che è stata diffusa un’anticipazione del programma degli eventi autunnali e invernali. È stata predisposta una pubblicazione che presenta il calendario sino al periodo natalizio e anticipa i principali appuntamenti estivi.

Ha aggiunto che, a breve, sarà attivato il canale WhatsApp Valtournenche informa per comunicare eventuali situazioni di criticità o allerta. Si aggiunge a Facebook, Instagram e Telegram. Saranno comunicate le modalità di iscrizione.

Il consigliere Luca Barmasse ha invitato i consiglieri, nel pomeriggio di venerdì 27 ottobre, alla Castagnata per le scuole e gli ospiti della microcomunità, che si svolgerà nel giardino di Villa Marazzi. Per le scuole di Breuil-Cervinia l’appuntamento si svolgerà la settimana prossima, in data da definire in base alle previsioni meteo. 

red.

Ti potrebbero interessare anche:

SU