/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 25 settembre 2023, 12:00

Festival delle Regioni e delle Province autonome, VDA presente

A Torino per la seconda edizione dell'evento dal 30 settembre al 3 ottobre

Festival delle Regioni e delle Province autonome, VDA presente

Dal 30 settembre al 3 ottobre, la Valle d'Aosta prenderà parte a L’Italia delle Regioni, un festival itinerante ospitato nella sua seconda edizione dalla Regione Piemonte: quest'anno la manifestazione si snoderà da Piazza Castello, che si trasformerà in un “Villaggio delle Regioni”, all’insegna delle eccellenze territoriali, ai luoghi simboli della Storia d’Italia. Da Palazzo Reale al Teatro Carignano, che ospiteranno, lunedì 2 e martedì 3 ottobre, due giornate di incontri istituzionali di grande caratura passando per l’Archivio di Stato dove si terranno i tavoli tematici con Presidenti, Assessori regionali e stakeholder.

“La manifestazione per la Valle d'Aosta è l'occasione per connotare le nostre specificità e le nostre peculiarità di regione di montagna. In particolare, abbiamo scelto di dare valore alle terre alte e agli sport invernali. Tra gli eventi organizzati dall'amministrazione regionali a Torino vi sarà quindi uno spazio per un talk con Federico Pellegrino e Marco Camandona, alla presenza di guide alpine e maestri di sci, ma anche un angolo dedicato ai prodotti enogastronomici che caratterizzano la nostra terra - dichiara il Presidente della Regione autonoma Renzo Testolin -. Ma ancor più sarà un momento per poter esplicitare quelle che sono le nostre esigenze infrastrutturali all’interno di uno dei tavoli tematici che sarà parte dell’ambizioso e ricco programma che verrà presentato nella sede piemontese. Riteniamo opportuno evidenziare, anche in questa sede, le esigenze e i bisogni di un territorio di confine che deve e che vuole confrontarsi con le altre realtà transalpine per dare sempre più consistenza al profilo di una Valle d’Aosta spazio ideale di scambi e di integrazioni”.

“Questo ci permetterà di sottolineare con forza i bisogni di un territorio particolare come quello valdostano ai confini con altri Stati quali la Francia e la Svizzera – conclude il Presidente Testolin-, per continuare nel futuro i rapporti indispensabili che ci consentano di progredire verso una Regione europea dei popoli”.

La manifestazione si articolerà in diversi momenti, con inizio il 30 settembre con l’apertura degli stand promozionali di ogni Regione, allestiti in piazza Castello fino al 2 ottobre.

Musica e spettacolo sono invece in programma il 1° ottobre, a partire dalle 21, presso l’Auditorium RAI, in via Rossini 15, per una serata durante la quale di alterneranno sul palco gruppi in rappresentanza di ogni Regione. Portacolori della Valle d’Aosta saranno il gruppo folcloristico e la corale de Lou Tintamaro di Cogne, diretti da Myriam Brocard. Chi fosse interessato ad assistere allo spettacolo può fare richiesta tramite mail a cerimoniale@regione.vda.it .

Nella mattina del 2 ottobre, il programma de L’Italia delle Regioni prevede a Palazzo reale un momento istituzionale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a quale per la Valle d’Aosta prenderanno parte il Presidente Renzo Testolin e l’Assessore agli Affari europei, Innovazione, PNRR e Politiche nazionali per la Montagna Luciano Caveri. Sono previsti gli interventi di Alberto Cirio (Presidente della Regione Piemonte), Massimiliano Fedriga (Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome), Raffaele Fitto (Ministro per gli Affari europei) e Roberta Metsola (Presidente del Parlamento europeo).

La giornata proseguirà con appuntamenti tematici. Il Presidente Renzo Testolin interverrà, alle ore 11.15, sempre a Palazzo reale, alla tavola rotonda Le grandi infrastrutture motore del Paese, con il Vicepresidente del Consiglio e Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini e i Presidenti Marco Marsilio (Regione Abruzzo), Roberto Occhiuto (Regione Calabria), Vincenzo De Luca (Regione Campania), Giovanni Toti (Regione Liguria), Luca Zaia (Regione Veneto) e Eugenio Giani (Regione Toscana).

L’Assessore Luciano Caveri sarà partecipe nel pomeriggio al secondo momento di confronto e di dibattito. Tema dell’incontro Per l’internazionalizzazione dei territori, che si terrà a partire dalle ore 16,10, all’Archivio di Stato, per affrontare argomenti come il ruolo delle Regioni in Europa, la promozione del made in Italy e l’internazionalizzazione.

Per promuovere la propria realtà di regione di montagna, la Valle d’Aosta ha scelto di ospitare nei propri spazi di piazza Castello due testimonial di rilievo internazionale: l’olimpionico di sci nordico Federico Pellegrino e l’alpinista e guida alpina Marco Camandona che saranno protagonisti di un talk dedicato alle loro imprese e alle loro esperienze. Ad intervistarli sarà il giornalista sportivo Luca Casali. L’appuntamento con Pellegrino e Camandona è in programma per il 2 ottobre, alle ore 18, nello Spazio Sport e Salute di Piazza Castello.

Sempre nella giornata del 2 ottobre, alle 17,30, la Valle d’Aosta presenterà i prodotti del territorio: sapori e saperi dell’enogastronomia valdostana saranno illustrati dall’agrotecnico Diego Bovard, che accompagnerà il racconto con una degustazione di formaggi, salumi, prosciutto e vini. L’appuntamento è per le ore 17.30 nell’area eventi.

Il Festival delle Regioni per la Valle d’Aosta sarà anche l'occasione, durante tutte e tre le giornate, per fare conoscere al grande pubblico che affollerà piazza Castello uno dei tesori più belli e più antichi della Valle d’Aosta: la suggestiva area megalitica di Saint-Martin de Corléans, riproposta nello Spazio Metaverso del Festival in versione 3.0 con modalità tecnologiche altrettanto suggestive e spettacolari.

Il 3 ottobre alla presenza del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è prevista la chiusura dei lavori della grande manifestazione, al Teatro Carignano, con due tavole rotonde con Ministri e Presidenti di Regione. Temi gli incontri: Le Regioni per lo sviluppo economico e per i territori e PNRR e welfare nuove sfide per le Regioni.

red.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore