/ ECONOMIA

ECONOMIA | 12 aprile 2023, 20:20

Arvier: L'amministrazione comunale cerca immpobili abbandonati per Bando Borghi

L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Mauro Lucianaz ha pubblicato un avviso di indagine esplorativa per la cessione in comodato d'uso al Comune di cinque immobili

Arvier: L'amministrazione comunale cerca immpobili abbandonati per Bando Borghi

Il Comune di Arvier va a caccia di immobili abbandonati, inutilizzati o sottoutilizzati a Leverogne, da utilizzare per gli interventi previsti dal Bando borghi per cui il Comune si è aggiudicata 20 milioni di euro dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Mauro Lucianaz ha pubblicato un avviso di indagine esplorativa per la cessione in comodato d'uso al Comune di cinque immobili che saranno destinati, dopo la loro ristrutturazione, a Maison di coliving e di coworking in attuazione degli interventi del progetto "Agile Arvier" finanziati con il Pnrr.

Possono presentare la propria manifestazione di interesse i soggetti proprietari di edifici che hanno tutte le seguenti caratteristiche: sono di proprietà e nella piena disponibilità dei soggetti che presentano la manifestazione di interesse; sono liberi da diritti personali di terzi; si trovano nelle due sottozone Ab2 Leverogne e Ab3 Leverogne-Delé lo Pòn; hanno una superficie utile minima di 60 metri quadrati; si trovano in stato di abbandono, inutilizzo o sottoutilizzo; possono essere collocati nella disponibilità del Comune di Arvier per un periodo di almeno 20 anni.

Il Comune invita tutti i privati interessati a prendere visione della documentazione integrale disponibile sul sito www.arvier.eu, a disposizione negli uffici comunali e se interessati, a manifestare la propria disponibilità alla cessione in comodato d'uso di immobili entro mercoledì 26 aprile. Il Comune precisa che l'avviso "ha carattere meramente esplorativo" e che "nessun diritto sorge in capo all'istante per il semplice fatto della presentazione della manifestazione d'interesse". (Dire)

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore