/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 02 febbraio 2023, 14:05

Caveri a Bruxelles per il Comitato europeo delle Regioni

Due giorni di lavoro a Bruxelles per l’Assessore all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate, Luciano Caveri, nelle vesti di membro del Comitato delle Region

Caveri a Bruxelles per il Comitato europeo delle Regioni

Alla commissione NAT (Risorse naturali), due argomenti hanno visto l’interesse del rappresentante valdostano, il primo inerente alla regolamentazione delle piattaforme online per gli affitti a breve termine, il secondo relativo al rafforzamento della resilienza di regioni e città dell’UE in previsione di future crisi.

Riguardo al primo punto, Caveri ha sottolineato l’importanza di “essere efficienti su due fronti: quello europeo, necessario a bilanciare il potere detenuto dalle piattaforme online, e quello comunale e regionale, per consentire alle autorità locali di intervenire sulla trasparenza, in modo da poter gestire i dati sensibili agli aspetti urbanistici e fiscali del territorio”.

Sul consolidamento della resilienza regionale a prevenzione di future crisi in area transfrontaliera l’Assessore agli Affari europei ha ricordato come “la Valle d’Aosta vada considerata un caso di scuola per le Alpi, laddove giustamente le frontiere di fatto non esistono in caso di eventi calamitosi di vario genere”. In questo senso il rappresentante valdostano ha ricordato il grande impegno con Francia e Svizzera, anche attraverso Interreg, in tema di soccorso alpino e evocato, come dramma congiunto con la Francia, gli eventi del 1999 nel tunnel del Monte Bianco con 39 vittime. “Essenziale lavorare senza confini – ha detto Caveri – attorno al cambiamento climatico con ghiacciai che si sciolgono, così come il permafrost. Con piogge monsoniche e rischi di frane e inondazioni”. Ha aggiunto ancora: “Vi è poi, come dimostrato con la pandemia, la necessità di avere quadri comuni fra Stati e le zone transfrontaliere devono poter agire in modo congiunto nel settore sanitario”.

In occasione della riunione della commissione Civex (Cittadinanza, governance, affari istituzionali ed esterni), si è dibattuto sui temi riguardanti il futuro del partenariato orientale, il Pacchetto Allargamento 2022 e la legge europea per la libertà dei media, questioni affrontate in una prospettiva locale e regionale.

I lavori delle commissioni NAT e CIVEX del Comitato europeo delle Regioni si sono tenuti, per la prima volta dall’inizio della pandemia COVID-19, esclusivamente in presenza.

redac

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore