/ ATTUALITÀ POLITICA

ATTUALITÀ POLITICA | 30 ottobre 2022, 11:14

Le reazioni di Alliance Valdôtaine e di Vallée d’Aoste Unie-MOUV’ in merito all'archiviazione dell'inchiesta sulla "Ndrangheta"

Una brutta pagina, che la Giustizia ha corretto purtroppo solo dopo molto tempo e tante sofferenze umane

Le reazioni di Alliance Valdôtaine e di Vallée d’Aoste Unie-MOUV’ in merito all'archiviazione dell'inchiesta sulla "Ndrangheta"

Nel breve volgere di pochi mesi, sul piano giudiziario, si sono verificati due fatti importanti per la Valle D’Aosta: dapprima é stata resa nota la sentenza della Corte Costituzionale favorevole rispetto ai poteri del Consiglio Valle sulle vicende del finanziamento al Casinò di Saint-Vincent e ora giunge l’archiviazione della seconda inchiesta sulla “Ndrangheta”.

Entrambe le sentenze  liberano da un incubo molti politici regionali e già nella prima sentenza su fatti analoghi chi in politica era stato inquisito è stato infine assolto.

Sono state vicende impattanti, che hanno pesato sulle persone, sulle loro famiglie, oltre che sulla credibilità del mondo politico autonomista e hanno influito sulle elezioni regionali del 2020.

Una brutta pagina, che la Giustizia ha corretto purtroppo solo dopo molto tempo e tante sofferenze umane.

A tutti gli eletti in Consiglio regionale, che si sono dimessi nel dicembre 2019 per tutelare il buon nome delle istituzioni valdostane, va tutta la nostra stima e un augurio sincero per la ritrovata serenità personale e famigliare.

Ora l’auspicio è che quanto avvenuto contribuisca a ricondurre il dibattito a un confronto civile e faccia piazza pulita di illazioni e accuse svaporate dopo attacchi duri, che hanno leso l’immagine della politica valdostana e della Valle D’Aosta intera.

Av-VdA Unie/Mouv

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore