/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 02 ottobre 2022, 20:34

Ultima adunanza del Consiglio Valle per la neo senatrice Nicoletta Spelgatti

Nel consiglio del 19 ottobre entrerà in consiglio il leghista indipendentista Diego Lucianaz

La neo senatrice Nicoletta Spelgatti con il neo deputato Franco Manes

La neo senatrice Nicoletta Spelgatti con il neo deputato Franco Manes

Scintille post elettorali e i saluti della neo eletta senatrice Nicoletta Spelgatti, che lascerà l'aula dopo la due giorni. Il Consiglio regionale della Valle d'Aosta è convocato mercoledì e giovedì, a partire dalle 9. L'aula discuterà un ordine del giorno composto da 54 oggetti, di cui 22 rinviati dalle precedenti adunanze. Spelgatti è stata proclamata eletta nella mattinata di ieri e ha 15 giorni per optare tra la poltrona a Palazzo regionale e il seggio a Palazzo Madama. Nel Consiglio successivo, convocato per mercoledì 19 e giovedì 20 ottobre, le subentrerà Diego Lucianaz, primo escluso della lista della Lega alle elezioni del settembre 2020.

In aula si discuteranno nove interrogazioni. Forza Italia chiede di conoscere i tempi di presentazione al Consiglio Valle del Piano della povertà della Valle d'Aosta. La Lega chiede i motivi della diminuzione dei fondi del Programma di sviluppo rurale 2023-2027 assegnati alla Valle; vuole informazioni sulla mancanza del pos su alcuni autobus in servizio; vuole una stima della carenza di personale sanitario, professionale e tecnico della sanità territoriale e di quella ospedaliera.

Diego Lucianaz

Il Progetto Civico progressista chiede conto delle nuove tessere sanitarie senza microchip per il loro utilizzo come buono pasto elettronico. Le interpellanze iscritte all'ordine del giorno sono 28. Fi vuole informazioni sul ruolo dei Centri per l'impiego nella gestione del reddito di cittadinanza, sul piano di riorganizzazione della rete ospedaliera.

La Lega vuole l'introduzione di corsi-concorsi per la selezione dei dirigenti regionali; chiede notizie sulle interlocuzioni con i vertici del Casinò de la Vallée di Saint-Vincent sul progetto di rilancio annunciato dall'amministratore unico, Rodolfo Buat; chiede a che punto siano le interlocuzioni con i soggetti coinvolti nell'attuazione del progetto di elettrificazione della tratta ferroviaria Aosta-Ivrea ricompreso nel Pnrr; propone il rifinanziamento nel 2022 delle misure per il contenimento dei costi energetici delle famiglie e a favore degli investimenti delle imprese; vuole notizie sul finanziamento della costruzione del nuovo Palaghiaccio di Aosta. Pour l'Autonomie illustrerà due interpellanze, tra le quali una che riguarda i possibili problemi nella produzione di neve artificiale a seguito della crisi energetica.

Il Pcp chiede informazioni sul rinnovo del contratto del comparto unico regionale; vuole dare mandato alla Cva per lo sviluppo di azioni a sostegno del sistema produttivo valdostano; chiede la promozione di un organico scolastico più vicino alle esigenze della scuola e informazioni sulle cattedre ancora vacanti; introdurre una procedura regionale per la registrazione delle Disposizioni anticipate di trattamento nel Fascicolo sanitario elettronico. Il Consiglio discuterà infine una risoluzione e sei mozioni. Di queste, oltre alle cinque rinviate nell'ultima seduta, il Pcp ha presentato un atto per impegnare il governo regionale a istituire un tavolo di lavoro per la modifica della legge regionale sulla disabilità.

L'adunanza non è aperta al pubblico - ed è ancora chiusa anche la tribuna stampa- ed è trasmessa sul sito del Consiglio regionale (www.consiglio.vda.it) e sul canale YouTube del Consiglio (www.youtube.it/user/consvda). È disponibile la nuova App ConsiglioValle.tv per smart Tv Lg, che sarà presto disponibile per altri marchi di televisore.

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore