/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 02 ottobre 2022, 08:00

EST MODUS IN REBUS: COSI’, TRA POCHE SETTIMANE NASCE LA TERZA REPUBBLICA

Sarà freddo l’inverno che bussa alle porte e non basteranno certo poche coperte a lenire i guasti dei cambiamenti climatici

EST MODUS IN REBUS: COSI’, TRA POCHE SETTIMANE NASCE LA TERZA REPUBBLICA

Nella interessante raccolta della Galleria Sabauda fa mostra di sé un olio su tela del Veronese intitolato Venere e Marte, un quadro eroico che incornicia l’abbraccio della forza con la bellezza, interrotto non già dal geloso Vulcano, bensì da Amore che scende le scale conducendo per le briglie il cavallo di Marte. All’interno di un vano domestico, ecco l’intrusione di un grande e nobile animale.

Tutti ricordano l’allegoria del buon Bersani che evocava la famosa “mucca” nel corridoio: ecco, le elezioni hanno interrotto l’idillio di Draghi con la Repubblica italiana e ci hanno lasciato degli intrusi che passeggiano nei corridoi del potere. Il dipinto del Veronese fa parte della collezione romana del cardinale ferrarese Carlo Emanuele Pio di Savoia e sempre della collezione “romana” fa parte il recente approdo a  palazzo Chigi.

Gli intrusi sono i famosi burocrati europei che danno ordini ai Paesi membri e che si spingono anche a minacciare ritorsioni se l’Italia non si allinea alla vulgata della Commissione. Il tutto mescolato ai danni del Covid, al precipitare dell’economia italiana, all’inflazione, al perdurare delle sanzioni, ad una guerra che non ci appartiene, ma che sta chiudendo ogni prospettiva di pace e di benessere ai popoli d’Europa alle prese con  scarse risorse energetiche.

Sarà freddo l’inverno che bussa alle porte e non basteranno certo poche coperte a lenire i guasti dei cambiamenti climatici. Fra un mese nascerà un nuovo Governo e già sappiamo che dovrà muoversi sulle sabbie mobili. Duro, se non impossibile, sarà il ritorno alla normalità mentre il popolo chiede lavoro, sicurezza e pace sovrana.

Il popolo ha parlato: ci sono tante e forse troppe leggi in Italia; la legge della democrazia è scritta nella Costituzione e varrebbe davvero la pena di rispettarla. Ci mancherà il buon senso emiliano di Luigi Bersani, un signore della politica che ha fatto un passo indietro sapendo che le mucche arrivano nei corridoi senza bussare.

Ci mancherà anche Vittorio Sgarbi il Maestro che merita ben altra considerazione, visto che ha saputo leggere e trasmettere i valori della bellezza italiana, un prodotto che può fare a meno del gas, del petrolio e dell’inflazione perché teme solo l’eterna ignoranza del sistema. Fra poche settimane prenderà vita la terza Repubblica e speriamo che essa abbandoni i ritornelli di quella politica che ha stancato gli Italiani.

gianfrancofisanotti@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore