/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 14 settembre 2022, 12:59

Estate finita e il Consiglio Valle torna a riunirsi in seduta ordinaria

Il Consiglio Valle è convocato in via ordinaria mercoledì 21 e giovedì 22 settembre 2022, a partire dalle ore 9.00, per discutere un ordine del giorno composto di 76 oggetti, di cui 35 rinviati dall'adunanza di fine luglio

Estate finita e il Consiglio Valle torna a riunirsi in seduta ordinaria

Le interrogazioni in discussione sono 18, di cui quattro del gruppo Forza Italia: piano regionale per la non autosufficienza; situazione dei concorsi banditi dall'Azienda USL e dei servizi ospedalieri e territoriali esternalizzati nel 2022; ripristino di un tetto di un condominio dell'Azienda regionale edilizia residenziale; demolizione dei grattacieli del quartiere Cogne, riqualificazione energetica e progetto PINQUA (Programma innovativo nazionale per la qualità dell'abitare).

Sono undici le interrogazioni del gruppo Lega Vallée d'Aoste: utilizzo della procedura di chiamata pubblica per l'assunzione di bidelli da assegnare alle istituzioni scolastiche valdostane; applicazione della normativa regionale in materia di mobilità volontaria nell'ambito del comparto unico; nuova programmazione della Politica agricola comune (PAC) e del Programma di sviluppo rurale (PSR) 2023-2027; rapporti tra la Regione e l'ente "Osservatorio turistico della Valle d'Aosta"; pianificazione e reclutamento del personale dipendente dalla Fondation Grand Paradis; valutazioni sulla collaborazione tra la Regione e il Consiglio di amministrazione di Monterosa Spa; ritardo nella segnalazione di indisponibilità di medico e ambulanza del soccorso sanitario dell'AUSL al torneo "La Piazza" a Saint-Vincent; verifiche sulle denunce nei confronti di ospiti della Comunità per minori Petit Foyer; progetti terapeutici e riabilitativi per soggetti con patologie psichiatriche e procedimenti penali in corso; affido di un incarico professionale di collaborazione tecnico-scientifica per l'analisi del processo di impoverimento in atto sul territorio; copertura dei costi per l'applicazione della disciplina della morosità incolpevole relativa agli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Il gruppo Pour l'Autonomie interrogherà il Governo in merito all'aumento dei pedaggi sul traffico autostradale e conseguenti ricadute sull'economia regionale.

Il gruppo Progetto Civico Progressista ha proposto due interrogazioni: schemi di norme di attuazione dell0 Statuto speciale licenziati dalla Commissione Paritetica nell'ultimo anno di attività; conferma dei servizi sperimentali gratuiti di trasporto pubblico notturno Aosta/Courmayeur e Aosta/Pont-Saint-Martin.

Le interpellanze iscritte all'ordine del giorno sono quarantaquattro, di cui cinque del gruppo Forza Italia: utilizzo del tirocinio extracurriculare in Valle d'Aosta; piano di ristrutturazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e inizio dei lavori del PINQUA; piano di organizzazione della rete ospedaliera dopo gli interventi in corso di predisposizione; piano di interventi e servizi a favore delle persone con disabilità; modello organizzativo e funzionamento dell'Unità di valutazione multidimensionale della disabilità.

Sono ventisei le interpellanze del gruppo Lega Vallée d'Aoste: eventuale contributo della Regione per risolvere la carenza di personale degli uffici del Tribunale e del Giudice di Pace di Aosta; procedure per l'affidamento della gestione della struttura di accoglienza di profughi ucraini di Saint-Marcel; risultati delle interlocuzioni per la riduzione dell'IVA sul pellet; iniziative per fronteggiare i cali di produzione di materie prime dovuti all'aumento dei costi dell'energia; obiettivi conseguenti allo studio sugli aspetti giuridico-normativi ed economici relativi ai sentieri e alle strade poderali della Valle d'Aosta; utilizzo della biomassa per scopi energetici e misure di aiuto per l'acquisto di pellet o per l'efficientamento dei gruppi termici; sperimentazione per contrastare l'azione di predatori con l'utilizzo di collari con sensori e sistemi di dissuasione a ultrasuoni; gestione del lupo e dei danni causati alle aziende zootecniche; spostamento degli uffici del Cervim (Centro di ricerca e valorizzazione della viticoltura montana) negli ex locali del Centro educazione regionale faunistico; iniziative per l'erogazione immediata dei premi della PAC relativi al 2022; lavori di manutenzione nel mese di luglio al parco giochi "Liliana Brivio" di via Festaz ad Aosta; avvio delle procedure per accedere ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza dedicati allo sviluppo dei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo; strategie per valorizzare la qualità del paesaggio antropico; azioni per evitare sovrapposizioni delle sedute consiliari con eventi di rilievo turistico-sportivo; inserimento nell'elenco dei Sacrari nazionali dell'Ossario eretto nel cimitero di Aosta; messa a disposizione di aree sottostanti al castello di Aymavilles per la sosta dei veicoli durante gli orari di apertura del sito; mancato avvio del percorso di promozione delle attività outdoor per le persone con disabilità; contrattazione con le società SAV e RAV per la riduzione dei pedaggi in presenza di lavori lungo i tratti autostradali; abbonamento alla banca dati "Perlego" da parte del Dipartimento di scienze economiche e politiche dell'UniVdA; concessione del patrocinio dell'Università della Valle d'Aosta alla manifestazione "Pride" e aderenza ai criteri previsti dal regolamento; interlocuzioni con il management della Casinò de la Vallée sul progetto di rilancio annunciato dall'Amministratore unico della Società; interlocuzioni con i soggetti coinvolti nell'attuazione del progetto di elettrificazione della ferrovia Aosta/Ivrea ricompreso nel PNRR; interventi per ridurre la velocità degli autoveicoli sulla strada regionale n. 46 nel comune di Antey-Saint-André; transito dei pedoni sulla strada regionale che collega il ponte di Issogne e la rotonda nel comune di Verrès; ipotesi di modifica del modello di organizzazione della rete regionale di offerta di diagnostica di laboratorio; coinvolgimento della farmacia ospedaliera a seguito dell'esternalizzazione del relativo servizio da parte dell'Azienda USL.

Il gruppo Pour l'Autonomie illustrerà quattro interpellanze: pubblicazione sul sito internet della Regione dei bandi delle procedure selettive di personale regionale e degli enti del comparto unico; interventi legislativi per calmierare il prezzo dell'energia pulita prodotta in Valle; lavori di manutenzione dei trafori del Monte Bianco e del Gran San Bernardo e conseguenti ricadute sull'economia valdostana; produzione di neve artificiale a seguito della crisi energetica.

Le interpellanze del gruppo Progetto Civico Progressista sono nove: economicità dei servizi e internazionalizzazione del personale della Società dei Servizi; reclutamento del personale docente e validità delle certificazioni linguistiche dei supplenti temporanei; ripartizione delle risorse del PNRR per la prevenzione e il contrasto della dispersione scolastica e supporto amministrativo alle istituzioni scolastiche; ritardi nelle procedure per il reclutamento del personale docente nelle scuole valdostane; mandato alla CVA per lo sviluppo di azioni a sostegno del sistema produttivo valdostano in tempo di crisi; definizione del piano regionale di decarbonizzazione finalizzato al fossil fuel free per il 2040; procedura di registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT) nel fascicolo sanitario elettronico; implementazione delle risorse dell'Unità di valutazione multidimensionale della disabilità e programmazione dei servizi sul territorio; carenza di medici di medicina generale e di medici di continuità assistenziale.

Il Consiglio discuterà cinque mozioni, di cui una del gruppo Forza Italia per chiedere misure di sostegno per mitigare gli effetti negativi dovuti ai rincari del mercato dell'energia.

Le altre quattro mozioni sono del gruppo Lega Vallée d'Aoste: avvio di una campagna informativa di sensibilizzazione degli utenti della strada sui pericoli derivanti da comportamenti contrari al codice; attuazione della legge regionale 19/2021 in materia di equo compenso dei professionisti; attuazione della legge regionale 11/2021 in materia di prelievo, cattura ed eventuale abbattimento di esemplari monitorati di canis lupus per la conservazione dei pascoli di montagna; inserimento nel calendario venatorio 2022-2023 della caccia alla pernice bianca e alla lepre variabile.

Infine, l'Assemblea tratterà una risoluzione dei gruppi Lega VdA e FI, rinviata dall'adunanza di luglio, per il rispetto degli obiettivi in materia di turismo, commercio e beni culturali previsti nel DEFR 2022-2024.

L'adunanza consiliare non è aperta al pubblico, ma è trasmessa sul sito del Consiglio regionale (www.consiglio.vda.it) e sul canale YouTube del Consiglio (www.youtube.it/user/consvda). È inoltre disponibile la nuova App ConsiglioValle.tv per smart TV LG: consultare la sezione "Domande frequenti" sul sito www.consigliovalle.tv per le procedure di installazione e per gli aggiornamenti sulla disponibilità dell'App anche per altri marchi di televisore.

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore