ATTUALITÀ - 14 luglio 2022, 11:52

Una borsa di studio per una ricerca sul santuario di Maria Immacolata di Aosta

La borsa di studio è bandita dal Politecnico di Torino (DIST). Il bando è aperto a giovani studiosi e studiose che abbiano conseguito il Dottorato di Ricerca e dimostrino competenze in ambito storico- architettonico;

Una borsa di studio per una ricerca sul santuario di Maria Immacolata di Aosta

L’Associazione “Amici di Manuela e dei Missionari Oblati di Maria Immacolata – ETS” onforma che è on line il Bando di concorso per l’attribuzione di una borsa di studio per la formazione allo svolgimento di attività di ricerca dal titolo “Storia e trasformazione delle chiese del secondo Novecento: il caso di Maria Santissima Immacolata di Aosta”. La borsa di studio è promossa dalla Diocesi di Aosta e finanziata dal Fondo filantropico, costituito sotto l’egida della Fondazione Compagnia di San Paolo di Torino, intitolato alla memoria di Manuela Noelli Ziviani, Fondo che ha l’obiettivo di sostenere progetti d’istruzione nei Paesi in via di sviluppo e di sostegno alle fasce meno abbienti della popolazione, ma anche di intervenire a favore del recupero dei beni artistico-religiosi in Valle d'Aosta e Piemonte.

La borsa di studio è bandita dal Politecnico di Torino (DIST). Il bando è aperto a giovani studiosi e studiose che abbiano conseguito il Dottorato di Ricerca e dimostrino competenze in ambito storico- architettonico; prevede un impegno di tre mesi e - ai sensi del regolamento dell'Ateneo - "non è cumulabile con altre borse di studio, né con assegni di ricerca, né con rapporti di lavoro subordinato, anche a tempo determinato, fatta salva la possibilità che il borsista venga collocato in aspettativa senza assegni".

Il testo del bando e del regolamento sono disponibili al seguente link: https://didattica.polito.it/tasse_borse_e_premi/bandi_attivita_ricerca.html alla voce 1 BORSA DI STUDIO PER LA FORMAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ DI RICERCA (DIST PROF. LONGHI 2022/3). Eventuali informazioni tecniche potranno essere richieste direttamente al Prof. Longhi che può essere contattato all’indirizzo mail: andrea.longhi@polito.it  

red.cro.

Ti potrebbero interessare anche:

SU