/ POLITICA

| 13 maggio 2022, 11:00

Comunali, domenica 15 maggio chiamati alle urne più di 4.000 elettori

In Valle d'Aosta si voterà nei comuni di Arnad, Issime, Saint-Pierre e Valsavarenche dalle 7 alle 23

Comunali, domenica 15 maggio chiamati alle urne più di 4.000 elettori

Domenica 15 maggio saranno chiamati alle urne in Valle d'Aosta 4.226 elettori, che dovranno eleggere o confermare il primo cittadino.

Si voterà nei Comuni di Arnad, Issime, Saint-Pierre e Valsavarenche dalle 7 alle ore 23, mentre le operazioni di spoglio avranno luogo lunedì 16 maggio dalle ore 8.

Nel comune di Arnad sono chiamati alle urne 1.074 elettori, ad Issime 341, a Saint-Pierre voteranno in 2.658. Nel Comune di Valsavarenche chiamati a votare 153 elettori.

A Saint-Pierre e ad Arnad le liste saranno due; negli altri due Comuni la sfida sarà solo contro l'astensionismo.

A Saint-Pierre una lista civica sostenuta dall'Uv candida a sindaco Andrea Barmaz, presidente del consorzio della Dop Fontina e presidente uscente dell'Associazione dei viticoltori Vival, con aspirante vicesindaco Corrado Collomb, funzionario del Comune di Aosta.

I candidati consiglieri sono Luisa Chappuis, Valentina Cortese, Cristina Di Marco, Renée Glarey, Letizia Petey, Catena Ragno, Thomas Cangelosi, Enrico Congiu, Marco Frassy, Silvio Lale Lacroix, Adelmo Mochet, Mario Negro, Walter Paillex, Gabriele Pitti e Franco Tournoud.

Contro la lista civico-unionista è sceso in campo Alberto Zucchi, coordinatore di Fratelli d'Italia VdA, che presenta candidato sindaco Armando Mascaro, Oss e organizzatore di eventi, e vice Sonia Faccin, dipendente dell'Usl Vda; gli aspiranti consiglieri sono Roberto Bedetti, Daniele La Piana, Francesco Puglisi, Fabio Juglair, Biagio Tramontana, Marco Jans, Damiano Fusaro, Ester Raso, Rosita De Masi, Sarah D'Amico e Antonella Santilli.

Ad Arnad è scontro tra due liste, frutto della spaccatura dell'attuale amministrazione: la sezione dell'Union Valdôtaine sostiene la lista che candida sindaca Enrica Janin, consigliera comunale uscente, segretaria dell'istituto Barone di Verrès, e vicesindaco Yannick Joly, tecnico informatico. I candidati consiglieri sono Alessandro Angiulli, Simone Bonel, Ethel Bonin, Christian Challancin, Valentina Challancin, René Janin, Ivo Joly, Mattia Joly, Erja Nicod e Franco Rotella.

La seconda lista è guidata dall'assessore uscente Alexandre Bertolin, imprenditore alimentare e titolare con la famiglia del Salumificio Bertolin, già animatore della Jeunesse Valdôtaine, l'organo giovanile dell'Uv, candidato sindaco con aspirante vicesindaco Stefano Favre, imprenditore; i consiglieri candidati sono Maykol Amerio, Cinzia Bertolin, Genny Challancin, Augusto Chasseur Vaser (già vicesindaco), Yury Costabloz, Laurenzia Delpiano, Aldo Depré, Monia Janin, Chantal Joly, Davide Laurent, Valentina Machet, Aline Noro e Jessica Rolland.

A Valsavarenche, finita l'era di Pino Dupont che non si è ricandidato ci sarà una lista unica, ma non unitaria: dopo parecchie riunioni, non si è riusciti a trovare un accordo per una lista unica e condivisa. Il secondo gruppo non è riuscito a chiudere la lista.

L'unica compagine in campo è guidata da Stefano Cerise, ispettore del Parco nazionale del Gran Paradiso, con vicesindaco Andrea Benedetti, gestore del rifugio Chabod e delegato dell'Adava, l'associazione degli albergatori valdostani, per i rifugi alpini; candidati consiglieri sono Silvia Blanc, Josianne Dégioz, Sara Viola, Dario Favre, Giovanni Medas, Stefano Marangoni e Didier Fiou

A Issime la lista unica, chiusa da tempo, è guidata da Enrico Montanari, presidente della Pro loco e direttore della banda musicale Musikkapelle La Lira, con vicesindaco Andrea Ronco, impiegato della Monterosa Ski; i candidati consiglieri sono Marco Armani, Daniela Consol, Roberto Faure Ragani Roberto, Emanuela Girod, Andrea Linty, Andrea Meneglia, Egon Paganone, Stefano Rabaglio e Sara Ronco. 

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore