/ Autonomie VdA

Autonomie VdA | 26 aprile 2022, 08:00

25 APRILE IL GIORNO DOPO

Mai dimenticare le nefandezze ed i genocidi dei nazifascisti

25 APRILE IL GIORNO DOPO

chissà se il 25 aprile potrà liberare la nostra Regione dalle bande di arrivisti che inseguono solo il miraggio del cadreghino.

Ho incontrato un vecchio amico d'infanzia, che è stato anche assessore in Regione. Gli ho detto che la Valle d'Aosta ha bisogno di amici a Roma... mi ha risposto dopo aver percorso alcuni metri verso Piazza Roncas; queste le sue parole: "No!ciò di cui abbiamo veramente bisogno è che chi è seduto in Consiglio Regionale abbia veramente coscienza del suo ruolo". 

Parole giuste ed oneste che sgorgano da una vera coscienza autonomista.

Marino Pasquettaz usciva il 25 aprile con il suo berretto sormontato dalla stella rossa e mi ricordava che  dalle parti di Fénis dove operava la sua banda partigiana si era verificato un gravissimo fatto: due compagni partigiani avevano rubato ed ucciso  una mucca in una frazione vicino a Clavalité. 

Il capo banda dopo un sommario processo per verificare i fatti e la verità sul furto ai danni dei contadini, mise al muro i due disgraziati e ordinò la loro fucilazione.

Questo esempio di virtù civica e di giustizia sommaria dovrebbe essere rievocato su tutte le piazze della Valle d'Aosta. 

gianfrancofisanotti@gmailcom

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore