/ CRONACA

CRONACA | 25 gennaio 2022, 20:14

Ancora troppi positivi

Da oggi è possibile l'accesso libero alla vaccinazione anti Covid-19 over 12. Erik Lavevaz sollecita nuovi criteri per colorazione regioni In Italia aumentano ricoveri ordinari e intensive. Tasso positività a 13,4%.

Ancora troppi  positivi

In un solo giorno, sono calati di quasi 400 unità gli attuali positivi al Covid-19 in Valle d'Aosta. È migliorata anche la pressione sull'ospedale regionale Umberto Parini e sull'ospedale Beauregard, dove i ricoverati sono scesi da 88 a 83. Sono stabili i ricoveri in Terapia intensiva al Parini; non sono stati registrati nuovi decessi.

I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento quotidiano della Regione, elaborato sui dati dell'Usl dalla protezione civile. In 24 ore, i nuovi positivi sono stati 480, i guariti 875. Il numero degli attuali positivi è sceso a 5.443, dei quali 5.360 in isolamento domiciliare e 83 in ospedale. Di questi, sette sono in Terapia intensiva. I tamponi refertati sono stati 3.667.

Da oggi è possibile l'accesso libero alla vaccinazione anti Covid-19 over 12

per le prime e le seconde dosi per gli utenti di età superiore ai 12 anni al centro vaccinale della Grand Place di Pollein. Lo comunica l'Usl della Valle d'Aosta. Restano esclusi solo gli utenti in età pediatrica tra i 5 e gli 11 anni. Le vaccinazioni possono essere fatte tutti i giorni, dalle 8 alle 20. Per la vaccinazione è richiesta la tessera sanitaria e un documento d'identità. Per i minorenni, l'Usl raccomanda la presenza di un solo genitore accompagnatore al momento della vaccinazione. In caso di somministrazione della seconda dose, se la prima dose è stata fatta fuori Valle, è opportuno portare il certificato di vaccinazione.

Erik Lavevaz sollecita nuovi criteri per colorazione regioni

"Abbiamo ribadito la richiesta al Governo di andare oltre il sistema delle zone di rischio contrassegnate dai colori, che non è più attuale in questa fase della pandemia". Lo dice Erik Lavevaz, presidente della Regione Valle d'Aosta, dopo la riunione di questa mattina a Roma con gli altri governatori. "Concordiamo sulla necessità di mantenere alta l'attenzione: abbiamo però condiviso come la situazione della Valle d'Aosta sia esemplificativa di come questo paradigma non sia più attuale" aggiunge il presidente valdostano. "Un passaggio fondamentale è quello della scuola- sostiene Lavevaz- dove dobbiamo garantire il più forte ritorno in presenza: per questo serve una revisione delle quarantene e un sistema che preveda tamponi solo per i sintomatici o per chi non ha copertura vaccinale".

Aumentano ricoveri ordinari e intensive. Tasso positività a 13,4%.

In Italia si registrano 186.740 nuovi contagi su 1.397.245 tamponi. I decessi in un giorno sono 468. In aumento i ricoveri ordinari (+165, ora 20.027) e intensive (+9, ora 1.694). Il tasso di positività è al 13,4% (BOLLETTINO - MAPPE). Agenas: "L'occupazione dei reparti è stabile ma cresce in 12 regioni". Le Regioni tornano a invocare una revisione delle regole a partire dalla modifica del sistema dei colori, per cominciare a ragionare sull'uscita dall'emergenza. A Torino morto un bambino di 10 anni senza patologie pregresse.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore