/ ECONOMIA

ECONOMIA | 10 gennaio 2022, 20:04

L'OPINIONE DI NURSIND VDA: Affonda l’infermieristica valdostana

Al netto dell’indennità di bilinguismo, gli stipendi degli infermieri valdostani sono tra i più bassi d’Italia e troppi neoassunti, stanchi di sacrifici e rischi, si licenziano

L'OPINIONE DI NURSIND VDA: Affonda l’infermieristica valdostana

Preso atto delle pessime condizioni psico-fisiche in cui versano i professionisti infermieri, il Segretario Territoriale NurSind - Giovan Battista De Gattis ha chiesto di essere audito dalla V Commissione - Servizi sociali

L’audizione sarà occasione per evidenziare come, ancora una volta, siano gli infermieri a pagare le conseguenze delle fallaci decisioni (aziendali e politiche) prese prima, durante e dopo la pandemia.NurSind intende portare a conoscenza dei decisori politici il livello di sofferenza raggiunto dagli “EROI” dimenticati a livello nazionale e regionale; ovvero come l’Azienda USL continui a comprimere oltre misura i diritti degli infermieri (sovraccarico di lavoro, recuperi e/o ferie sospese, spostamenti improvvisi di reparto, ecc…) mentre l’Assessorato Sanità provi a risollevare le sorti dell’infermieristica, proponendo un’indennità di attrattività regionale che è tutto fumo e niente arrosto. 

Al netto dell’indennità di bilinguismo, gli stipendi degli infermieri valdostani sono tra i più bassi d’Italia e troppi neoassunti, stanchi di sacrifici e rischi, si licenziano.

Gli infermieri non sono missionari volontari, hanno tanti doveri (forse troppi) che devono essere controbilanciati da precisi diritti contrattuali e congrui stipendi.

In questi due anni abbiamo dovuto mettere una pezza alle note carenze organizzative e gestionali…ora la misura è colma!

La categoria chiedeva un segnale concreto di vicinanza da parte delle Istituzioni, ha ricevuto un calcio sui denti…non rimane che manifestare il nostro dissenso con lo sciopero di tutto il comparto sanità, proclamato da NurSind per il 28 gennaio 2022.

La coperta è talmente corta che la maggior parte di NOI sarà comandata in servizio, ma se vogliamo decostruire il leitmotiv aziendale “SIAMO IN EMERGENZA - IO ORDINO, TU OBBEDISCI”, abbiamo il diritto/dovere di andare fino in fondo.

Dott. Giovan Battista De GattisSegretario Territoriale NurSind Aosta

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore