/ Appunta l'evento

Appunta l'evento | 06 dicembre 2021, 13:50

Dal Teatro al Gran Paradiso

Appunta l’evento è una rubrica legata agli eventi in programma settimanalmente nella nostra regione… si tratta di appuntamenti culturali, di arte, della tradizione, ma anche alla leggerezza di alcune manifestazioni che possono apparire frivole e di poca importanza ma che trasmetto emozioni e curiosità.

Dal Teatro al Gran Paradiso

L’appuntamento della settimana parte dal Teatro e dalla rassegna programmata della “Saison Culturelle” con lo spettacolo del 7 e 8 dicembre scritto e diretto da donne e dedicato alle donne stesse: “Alle mie figlie”. La pièce narra di due ragazze sul ciglio di una strada deserta. È notte. La macchina non riparte. Non c’è campo. Una terza sorella le sta aspettando in un altro luogo.

Sono le figlie di Bocca di Rosa. Un testo di nuova drammaturgia con cui la compagnia da corpo e voce a tre figlie immaginarie della Bocca di Rosa deandriana, innalzandola a madre collettiva, nato all’interno del Festival Internazionale di Regia Fantasio, prodotto da Palinodie con il patrocinio della Regione autonoma Valle d’Aosta. Un vero e proprio inno all’universo femminile e alla resilienza in ogni sua forma. Lo spettacolo avrà come cornice il Teatro Splendor che finalmente si rillumina dopo mesi di buio.

Dalteatro passiamo ora ad un altro tipo di incanto scenico ma in una location decisamente diversa

Dal 4 all’8 dicembre e durante tutte le festività natalizie si aprono le porte, dei centri visitatori del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Si tratta di siti di interesse naturalistico gestiti da Fondation Grand Paradis e dislocati nelle tre valli del Parco. Sarà quindi l’occasione, di scoprire gli allestimenti ospitati a Valsavarenche, Rhệmes- Notre-Dame e Cogne.

I visitatori del centro di Valsavarenche potranno scoprire le caratteristiche e le peculiarità del gufo reale. È stata studiata infatti una postazione emozionale al fine di permettere ai visitatori di scoprire le abitudini e peculiarità di questo maestoso rapace. 

A Rhemes - Notre- Dame invece l’attenzione si sposta alle emozioni legate all’ascesa dei 4000 metri della cima del Gran Paradiso grazie a ‘Gran Paradiso VR - The experience of Nature’ una stanza immersiva realizzata con video a 360° e tecnologia no-touch, che permette al pubblico di ripercorrere passo per passo l’esperienza di una scalata. L’ultimo evento riguarda infine il centro di Cogne.

Nelle due postazioni novità di osteofonia vengono emesse vibrazioni acustiche che non passano nell’aria, ma bensì attraverso il proprio corpo, partendo dai gomiti, lungo braccia e mani fino ad arrivare alle orecchie del visitatore che potrà in questo modo sentire i suoni del ghiacciaio, della valanga ed i suoni più segreti delle nostre montagne.

In questo magico Comune infatti i visitatori potranno ascoltare suoni della natura e della fauna alpina scorrere attraverso le proprie ossa.

Dallo spettacolo teatrale, alle postazioni osteofoniche, alla scalata virtuale del Gran Paradiso… il denominatore comune nonostante le differenti situazioni rimane ‘l’emozione’ legata allo sperimentare, al comprendere, all’apprendere, al sentire nuovamente le emozioni sulla propria pelle e testa.

Appunta l’evento in occasione della sua prima settimana vuole raccontare l’emozione oltre all’appuntamento, la magia di assistere e di vivere in prima di persona, la condivisione di ambienti ed esperienze fatti di significato che ci accompagneranno per tutta la settimana e sino ai prossimi eventi.

EVENTI E APPUNTAMENTI VANNO SEGNALATI A redazione@valledaostaglocal.it

Ylenia Vencato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore