/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 30 novembre 2021, 10:08

UN AIUTO PER LA CAMPAGNA VACCINALE

L’appello del Commissario Usl, Massimo Uberti e dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Roberto Barmasse: “Dobbiamo vaccinare decine di migliaia di persone in poche settimane. È indispensabile uno sforzo straordinario da parte di tutti”

Massimo Uberti

Massimo Uberti

Le infezioni COVID stanno aumentando velocemente in tutta Europa, che è ormai sotto l’effetto delle 4° ondata. La nostra Regione non è immune da tale fenomeno ed i contagi stanno aumentando velocemente; anche i ricoveri seppur in misura minore sono in incremento.

In questo quadro epidemico, la campagna vaccinale subisce una accelerazione esponenziale: allargamento della 3° dose a tutti i maggiori di 18 anni, riduzione dell’intervallo fra la seconda e la terza dose a soli 5 mesi, ed un atteso aumento delle prime e seconde dosi a seguito delle nuove norme (green pass rafforzato, obbligo vaccinale per moltissime categorie professionali e prestissimo l’allargamento ai bambini fra i 5 e gli 11 anni).

In sintesi, molte decine di migliaia di persone da vaccinare in pochissime settimane!

“L’Azienda USL è impegnata a garantire un volume di vaccinazioni giornaliere molto superiore a quello garantito anche nei momenti di massima attività vaccinale. Si tratta di uno sforzo enorme che trova la forte motivazione nell’evitare a moltissimi concittadini l’infezione e le possibili gravi conseguenze – dicono il Commissario Usl, Massimo Uberti e l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Roberto Alessandro Barmasse (nella foto).

“Come sapete, però, stiamo combattendo su molti fronti con un unico esercito, purtroppo anche un po’ decimato, e le possibilità di incremento delle forze è ostacolato dalla difficoltà a reperire figure professionali disponibili per l’assunzione.

“Rivolgiamo quindi un invito a tutti i Medici, Biologi, Farmacisti e Personale delle Professioni Sanitarie (Infermieri, Assistenti sanitari, Ostetriche, Fisioterapisti, ecc.) presenti in Valle d’Aosta ad aiutarci in questo sforzo straordinario.

Ci rivolgiamo a professionisti in pensione e a liberi professionisti che siano disponibili per alcune settimane.

Ringrazio anticipatamente tutti per la disponibilità. Credo possa essere un gesto importante per i nostri concittadini, oltre che un atto di sanità pubblica di grande valore pratico ed etico”.

Le informazioni sui compensi previsti e sulle modalità organizzative sono reperibili sul sito dell’Usl nella home page:  www.ausl.vda.it/notizie.asp

 

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore