/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 10 novembre 2021, 14:08

Con il Fai Giovani visite guidate alla mostra 'Testimoni' di Sergio Ardissone

In una sorta di viaggio fotografico il visitatore potrà comprendere come sulla Terra ogni giorno si perda parte della nostra essenza

Sergio Ardissone con una sua opera

Sergio Ardissone con una sua opera

Il gruppo 'Fai Giovani' di Aosta organizza per sabato 13 novembre, alle  11 e alle 12, due visite guidate alla mostra "Testimoni /Un mondo che scompare", allestita nella sala espositiva Hôtel des États di Aosta. L'esposizione, firmata dall'autore, fotografo e giornalista astigiano Sergio Ardissone, ripropone una selezione di scatti a colori che fungono da atto d'amore per il Pianeta ma anche da monito: per oltre trent'anni Ardissone ha percorso le strade del mondo alla ricerca di popoli, minoranze etniche, tradizioni, culture ed emozioni assieme alla fidata reflex che lo ha accompagnato negli angoli più reconditi e incontaminati raccogliendo immagini oggi per lo più irrealizzabili.

Affrontando una sorta di viaggio fotografico lungo la Via della Seta, l'Indocina, il Tibet, il Nepal, l'India, il Kenya e l'Etiopia tra testimonianze, racconti e ricordi, il visitatore potrà comprendere come sulla Terra ogni giorno si perda parte della nostra essenza, aprendo lo sguardo verso quella ricchezza, ormai quasi del tutto perduta, trasmessa dai volti ritratti che sembrano domandare: "che ne sarà di noi?".

La visita guidata è aperta a tutti, con precedenza ai tesserati Fai: il ritrovo è all'Hôtel des États di Aosta, in piazza Emile Chanoux, almeno 10 minuti prima per procedere alla lettura del Green Pass. Non sono previsti biglietti d'ingresso, ma verrà richiesto un contributo minimo di 3 euro da devolvere al gruppo Fai giovani. Necessaria la prenotazione scrivendo una mail a aosta@faigiovani.fondoambiente.it entro giovedì 11 novembre specificando l'orario e il numero dei partecipanti

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore