/ AGRICOLTURA

AGRICOLTURA | 31 ottobre 2021, 17:01

XXVII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta. Fulvio Noro re miele

Si è svolta nella mattinata di oggi, domenica 31 ottobre, a Châtillon la premiazione dei vincitori del XXVII Concorso dei Mieli della Valle d’Aosta, iniziativa organizzata nell’ambito della tradizionale Sagra del Miele e dei suoi derivati e finalizzata a promuovere la qualità dei mieli prodotti nella regione

foto Pallu

foto Pallu

Con una medaglia d'oro e una d'argento per il miele Millefiori alta montagna prodotto rispettivamente a  Nus - Saint Barthelemy Valloucie e Gignod - Chaligne; una d'argento nella categoria Mullefiore montagna prodotto a bronzo Pontboset - Crest; e una di bronzo nella categoria Castagno prodotto ad Arnad - Echallod,Fulvio Noro puo' essere condiretao Re miele 2021 della Valle d'Aosta.

Malgrado il 2021 sia stato un anno molto difficile per il settore apistico, a causa delle avversità meteorologiche che hanno pressoché azzerato le produzioni primaverili e limitato in modo significativo quelle estive, al Concorso sono stati presentati 51 campioni.

I campioni sono stati sottoposti alle analisi chimico-fisiche e melissopalinologiche realizzate dall’Unità Analitica Miele del Laboratorio dell’Assessorato e poi valutati dalle commissioni di assaggio, composte da esperti assaggiatori iscritti all’Albo Nazionale e riunitesi a inizio ottobre  nella Sala degustazioni dell’Assessorato a Saint-Christophe. Come previsto dal regolamento del concorso, sono stati assegnati riconoscimenti fino ad un massimo del 30% dei campioni presentati in ognuna della 6 categorie (Millefiori di alta montagna, Millefiori di montagna, Rododendro, Castagno, Tiglio e Tarassaco).

Ecco l’elenco dei premiati secondo le categorie (con indicato il Comune e la località di produzione):

Millefiori alta montagna 

oro                 Fulvio Noro                          Nus - Saint Barthelemy Valloucie

argento          Fulvio Noro                          Gignod - Chaligne

argento          Siro Ducly                         <wbr></wbr>    Chamois - Crepin

argento          Alessandro Jacquemod       La Thuile - Prarouland

bronzo                       Fulvio Noro                          Champorcher - Castello

bronzo                       Sandro Diemoz                     Ollomont

Millefiori  montagna        

oro                 Adriano Berti                        Nus - Rondillon

argento          Laura  Friolin                        Pollein - Moulin

bronzo           Fulvio Noro               Pontboset - Crest

bronzo           Siro Ducly                  Antey Saint André - Fiernaz

Rododendro           

oro                 Livio Carlin                Valsavarenche - Pont

Tarassaco    

oro                 Alessandro Sabatino            Cogne - Epinel

Tiglio

oro                 Attilio Luboz             Introd - Plantey

argento          Livio Carlin                Villeneuve - Champleval

Castagno      

oro                 Daniela Dellio                       Perloz - Plan de Brun

argento          Monica Voncini         Saint Vincent - Moron

bronzo           Fulvio Noro               Arnad - Echallod

«Esprimo i miei complimenti ai vincitori e ringrazio tutti gli apicoltori che hanno partecipato al Concorso e alla Sagra, malgrado le tante criticità che hanno dovuto affrontare quest’anno- dice l’Assessore Davide Sapinet (nella foto). - Il miele rientra nel paniere dei prodotti di eccellenza della nostra regione e le diverse tipologie, ognuna con le proprie peculiarità legate ad un territorio di montagna, rappresentano prodotti di nicchia di grande valore qualitativo, come testimoniano gli ottimi riscontri ottenuti nei concorsi regionali e nazionali. È anche importante ricordare come l’allevamento delle api debba essere costantemente tutelato e valorizzato, in quanto fornisce un prezioso apporto per il mantenimento delle biodiversità nella nostra agricoltura, indispensabile a tutte le produzioni.»

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore