/ AGRICOLTURA

AGRICOLTURA | 26 ottobre 2021, 07:23

Chatillon si veste a festa per la 18esima edizione della Sagra del miele

Gli apicoltori in Valle d'Aosta sono 515, con 8.302 alveari distribuiti sul territorio

Chatillon si veste a festa per la 18esima edizione della Sagra del miele

Chatillon si prepara ad accogliere, da venerdì 29 a domenica 31 ottobre, la 18esima edizione della Sagra del miele e dei suoi derivati, nel cui ambito si terrà anche la premiazione del 27esimo concorso dei mieli della Valle d'Aosta.

Dopo la sospensione nel 2020 dovuta alle restrizioni imposte per contrastare il diffondersi della pandemia di Covid-19, l'evento ritorna quest'anno con un programma di iniziative, organizzate dall'assessorato regionale all'Agricoltura e dall'amministrazione comunale di Chatillon, con il coinvolgimento di vari enti e associazioni.

Gli apicoltori in Valle sono 515, con 8.302 alveari distribuiti sul territorio. Gli alveari erano 6.800 nel 2008, poi c'è stata una flessione che ha toccato le 5.544 unità nel 2012, in seguito il numero è aumentato, dai 7.000 del 2016 agli attuali 8.302.

Venerdì 29 ottobre, durante l'intera giornata, i bambini della scuola elementare di Châtillon saranno coinvolti in un percorso didattico sull'apicoltura; alle 19,15 gli allievi dell'Istituto professionale regionale alberghiero, nella sede della scuola, proporranno la cena dal tema 'Valorizzando il territorio' (con posti limitati e prenotazioni entro mercoledì 27 ottobre al numero 0166.61449, con costo di 30 euro).

Sabato 30 ottobre, tutti gli eventi si svolgeranno al castello Gamba. Dalle 10 alle 12, l'Unione regionale dei cuochi della Valle d'Aosta organizza dei laboratori di cucina per i bambini (il costo è di 10 euro per bambino, comprensivo di ingresso al castello per l'adulto accompagnatore). Dalle 14 alle 20, nel parco del castello, si tiene il mercatino dei prodotti agricoli valdostani organizzato da Coldiretti VdA. Dalle 15 alle 18, si tiene l'evento "Château miel": i partecipanti saranno accompagnati alla visita guidata di alcune sale del castello, seguirà una degustazione di mieli valdostani e di "finger food" a base di prodotti locali (la visita dura un'ora, la prenotazione è obbligatoria al numero 366.9531109 o via email a sagradelmiele2021@gmail.com ; l'offerta minima è di 15 euro a persona e i proventi saranno devoluti all'Ipra a integrazione delle borse di studio degli allievi).

Domenica 30 ottobre sarà il giorno della mostra-mercato dei mieli e dei suoi derivati, che si svolgerà dalle 10 alle 18 in via Chanoux e via Tollen. Sarà ospite, con un proprio spazio, la città del miele di Asolo, in provincia di Treviso. Alle 10.30, nel salone polivalente della scuola Aymonod, si terrà la premiazione del concorso dei mieli della Valle d'Aosta, alla presenza dell'assessore regionale all'Agricoltura, Davide Sapinet. Seguirà, dalle 14.30 alle 17.30, nella sala dell'ex hotel Londres, la degustazione guidata dei mieli premiati al concorso (prenotazione inviando un'email a promoagri@regione.vda.it ).

Al concorso sono stati presentati 51 campioni di miele. Le commissioni di assaggio, composte da esperti assaggiatori iscritti all'Albo nazionale degli esperti in analisi sensoriale e riunitesi a inizio ottobre, hanno individuato 17 vincitori, premiando fino al 30% dei campioni presentati per ogni categoria: millefiori di alta montagna, millefiori di montagna, rododendro, castagno, tiglio e tarassaco.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore