/ Le Messager Campagnard

Le Messager Campagnard | 23 ottobre 2021, 20:14

Sole e tanti appassionati alla Croix Noire

V confronto interregionale e del Combat deuxième veau

Jadore (foto Association Régionale Amis des Batailles de Reines)

Jadore (foto Association Régionale Amis des Batailles de Reines)

Per la quinta volta, all'arena della Croix Noire di Aosta si sono affrontate, nelle batailles de reines, bovine della Valle d'Aosta, del Canavese e delle valli di Lanzo. Per la quinta edizione del Confronto interregionale sono scese in campo 36 bovine: ha vinto "J'adore" di Davide Bieller di Pré-Saint-Didier su "Ceres" di Barbara Bedin di Champorcher, molto più leggera (80 chilogrammi in meno).

Si sono fermate in semifinale due bovine lanzesi, "Promise" di Enrico Teppati Gac di Mezzenile, che ha dato vita a un combattimento lunghissimo proprio contro "J'adore", e "Killer" di Simone Teppa di Cantoira. Regina del peso con 705 kg. Feisan di Enzo Marcoz.

Si è tenuta anche la seconda edizione del Combat des deuxièmes veaux, riservato alle bovine alla seconda gravidanza, con 29 iscritte alla seconda gravidanza: il bosquet di regina è andato a "Strega" di Rudy Baravex di Quart (nella foto), davanti a "Bambina" di Marco Démoz di Challand-Saint-Anselme. Reina del peso con 745 Kg. di Anselmo Chabloz Domani la Croix Noire ospiterà la 64esima edizione della finale regionale delle Batailles de reines con inizio dei combattimenti alle 11.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore