/ ATTUALITÀ ECONOMIA

ATTUALITÀ ECONOMIA | 19 ottobre 2021, 09:58

Mutui prima casa, in Valle si cambia

Sarà il governo regionale ad approvare i requisiti per l'accesso all'agevolazione, la spesa massima ammissibile, le percentuali di riduzione del tasso di interesse e le procedure per accedere ai fondi

Mutui prima casa, in Valle si cambia

Cambiano in Valle d'Aosta le modalità di erogazione dei mutui regionali prima casa, finora gestiti da Finaosta, la finanziaria regionale. La giunta regionale ha infatti approvato un nuovo testo di legge che consente, per un periodo limitato al triennio 2021-2023, di erogare dei contributi in conto interessi una tantum, in un'unica soluzione anticipata, riducendo così il tasso fisso di interesse applicato sui mutui bancari fino ad un massimo di un punto percentuale e mezzo.

Sarà il governo regionale ad approvare i requisiti per l'accesso all'agevolazione, la spesa massima ammissibile, le percentuali di riduzione del tasso di interesse, il calcolo del valore attuale del contributo concedibile e le modalità procedurali per l'ottenimento del mutuo. L'applicazione della misura determina un onere quantificato in sei milioni di euro nel triennio 2021-2023: un milione e 500.000 euro per l'anno 2021 e due milioni e 250.000 di euro per ciascuno dei due anni successivi. Il provvedimento deve ora essere approvato dal Consiglio Valle.

"La sospensione dei mutui prima casa è nota da tempo", afferma l'assessore regionale alle Finanze, Carlo Marzi, spiegando che in una anno le richieste di mutuo inevase sono passate da un ammontare di 85,3 milioni di euro a 21,5 milioni di euro. La legge sperimentale mira ad adottare "il contributo in conto interessi, una tantum, che abbatte il tasso di interesse per i privati che hanno ottenuto il mutuo per la prima casa dalla propria banca", spiega Marzi, permettendo alle "due forme di sostegno attive di convivere senza sovrapporsi, in quanto rivolte a target diversi".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore