/ Informazione economica e aziendale

Informazione economica e aziendale | 12 ottobre 2021, 09:00

Caldaie a condensazione

Si parla spesso delle caldaie a condensazione perché sono tra le tipologie più consigliate a livello europeo e intanto possiamo dire che sono degli strumenti ad acqua calda dove abbiamo la condensazione del vapore acqueo dei fumi di scarico.

Caldaie a condensazione

Si parla spesso delle caldaie a condensazione perché sono tra le tipologie più consigliate a livello europeo e intanto possiamo dire che sono degli strumenti ad acqua calda dove abbiamo la condensazione del vapore acqueo dei fumi di scarico.

Tramite questa tipologia si potrà recuperare il calore latente di condensazione e la conseguenza sarà che rispetto a una caldaia normale ci sarà una maggiore efficienza energetica.

Infatti ricordiamo che una caldaia tradizionale in genere va ad utilizzare solo una parte di quello che è il calore sensibile dei fumi di combustione in quanto ha lo scopo di evitare la condensazione dei fumi che potrebbe provocare degli spiacevoli fenomeni corrosivi e quindi il vapore acqueo verrà disperso in atmosfera attraverso il camino.

Invece le caldaie a condensazione sono particolari perché andranno a recuperare parte del calore latente dei fumi nel momento e quindi verranno espulsi col camino e quindi prima e questo quantitativo di calore poi verrà utilizzato per riscaldare l'acqua che sta ritornando dall'impianto termico. In definitiva possiamo dire che in questo caso la temperatura dei fumi di scarico sarà nettamente minore rispetto a una classica caldaia.

Invece se parliamo dell'acqua in ingresso dobbiamo ricordare che avranno temperatura maggiore e quindi avrà bisogno di minor calore al focolare per ritornare alla temperatura di esercizio e così facendo andrà ad aumentare il rendimento di combustione.

Per sintetizzare potremmo dire che il rendimento di una caldaia a condensazione si accentua nel momento in cui diminuisce la temperatura con la quale si fa funzionare L’ impianto di riscaldamento e quindi per temperatura dell'acqua intendiamo quella che circola nelle tubature dell'impianto e nei termosifoni e quindi rispetto a una caldaia tradizionale il guadagno medio che si può ottenere è del 17%.

Caldaie a condensazione chiedi informazioni agli esperti

Se decidiamo di installare una tra le caldaie a condensazione presenti sul mercato, perché ci sono di varie marche ormai visto che sono molto richieste, in ogni caso dobbiamo andare a chiedere informazioni ai più esperti perché saranno loro a venire a casa nostra per un sopralluogo e a vedere che tipo di modello e più adatto alle caratteristiche della nostra abitazione e se in effetti conviene installarla oppure no.

Ci possono essere Infatti dei rari casi per i quali è meglio evitare l'installazione di una caldaia a condensazione e uno di questi è relativo al fatto che magari abitiamo in un immobile che ha un vecchio impianto a radiatore con delle dimensioni non troppo elevate e che quindi non hanno un ottimo isolamento termico dall'esterno e sono state ideate per lavorare con alte temperature.

In questi casi un tipo di caldaia a condensazione dovrebbe lavorare nella maggior parte del tempo con temperatura dell'acqua a 90 gradi e quindi non potrebbe sfruttare il calore del Vapore ma comunque è un caso raro nel quale bisogna parlare appunto con chi ne capisce più di noi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore