/ TURISMO VALLE D'AOSTA

TURISMO VALLE D'AOSTA | 30 settembre 2021, 14:00

A Bard è nuovamente tempo di Marché au Fort

Anche quest'anno come nel 2020 l'evento si svolgerà su due giorni, per consentire ad un maggior numero di visitatori di accedervi e alle aziende di aver un buon riscontro in termini di pubblico

A Bard è nuovamente tempo di Marché au Fort

Iniziativa volta a promuovere e valorizzare il comparto agroalimentare valdostano di qualità, la 17esima edizione del Marché au Fort 2021 si prepara a celebrare nuovamente il connubio tra le eccellenze enogastronomiche, la cultura e il mondo delle imprese della Valle d'Aosta ma anche un ritrovarsi all'insegna dell'ottimismo e della ripartenza.

L'evento clou dell'autunno valdostano porterà ai piedi della fortezza in bassa Valle ben 65 aziende del territorio con il loro prodotti enogastronomici - tra cui quelli a marchio dop, doc, pat -  il 9 e il 10 ottobre prossimo, dalle 9 alle 18.30.

Anche quest'anno come nel 2020 l'evento si svolgerà su due giorni, "una scelta obbligata per permettere ad un maggior numero di visitatori di accedere al Marché e alle aziende di aver un buon riscontro in termini di pubblico", afferma Fabrizio Savoye, coordinatore dell'assessorato regionale all'Agricoltura, promotore dell'iniziativa insieme all'associazione Forte di Bard, il Comune di Bard, la Chambre valdôtaine e, new entry di questa edizione, l'assessorato allo Sviluppo economico, durante la conferenza stampa di questa mattina.

Sempre nel rispetto della normativa anti Covid, il Marché si svolgerà nelle tre piazze ai piedi della fortezza: "La capienza massima è di 900 persone", dichiara Savoye, annunciando che gli ingressi e le uscite saranno conteggiati da tappetini di ultima generazione posti all'ingresso. "A differenza dello scorso anno- aggiunge- non vi sarà il limite temporale di permanenza e nemmeno l'obbligo di prenotazione, ma l'accesso sarà possibile solo con il green pass che non verrà verificato all'ingresso ma saranno eseguiti dei controlli a campione durante le due giornate".

Il Marché au Fort, quest’anno, si svolge su due giornate in modo tale da garantire, da una parte, la massima sicurezza per i produttori/espositori e i visitatori, e dall’altra per poter accogliere un numero di visitatori adeguato al fine di dare una significativa evidenza economica al settore, a beneficio dei produttori e delle aziende presenti.

Questa edizione vede l’introduzione di ulteriori novità legate essenzialmente all’emergenza sanitaria Covid-19, descritte puntualmente nel Regolamento di partecipazione all’iniziativa, e, in particolare, per quanto attiene alla fase di iscrizione.

Il Marché au Fort ospiterà quest'anno anche la premiazione degli artigiani della 68esima mostra concorso, in scena lo scorso mese di luglio in piazza Chanoux ad Aosta, che esporranno le loro opere nelle cantine del Forte. L'inizaitiva vuole essere "un ponte verso la prossima fiera di Sant'Orso- commenta l'assessore allo Sviluppo economico, Luigi Bertschy- sulla quale stiamo avendo degli incontri interlocutori proprio in queste settimane".

Durante la due giorni della manifestazione, le mostre del Forte saranno regolarmente aperte al pubblico e i visitatori potranno beneficiare di una serie di inziaitive collaterali pensate per promuovere il ulteriormente la regione. L'associazione culturale Borgo di Bard proporrà per sabato pomeriggio una conferenza sui vini dell'Alta Valle, seguita da una degustazione di prodotti tipici del territorio lungo il borgo, mentre la Chambre valdôtaine erogherà un buono di 15 euro da spendere in prodotti valdostani ogni 50 euro di acquisti effettuati al Marché e in collaborazione con l'Adava, l'associazione degli albergatori valdostani, lancerà il 'Weekend goloso': "a tutti coloro che soggiorneranno in Valle d'Aosta nel weekend del Marché au Fort- afferma Roberto Sapia, neo eletto presidente della Chambre- sarà consegnata una bottiglia di vino omaggio, mentre per chi paranzerà o cenerà in uno dei ristoranti valdostani è previsto un goloso gadget dai sapori valdostani".

Per l'assessore all'Agricoltura Davide Sapinet, questa edizione del Marché au Fort "permetterà alle aziende del territorio di ritrovarsi, di mettere in vetrina le nostre eccellenze enogastronomiche e di rilanciarle dopo un anno difficile di crisi generale del settore".


 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore