/ Governo Valdostano

Governo Valdostano | 24 settembre 2021, 17:31

Sconcerto in Valle per arresto di Puigdemont. Scarcerato senza limitiazioni alla sua libertà

AGGIORNAMENTO - Il giudice della Corte d'Appello di Sassari ha deciso di rilasciare l'ex presidente catalano Carles Puigdemont per il tempo necessario a risolvere le questioni legate all'immunità.

Carles Puigdemont è libero dopo l'arresto, ma dovrà restare in Sardegna

Carles Puigdemont è libero dopo l'arresto, ma dovrà restare in Sardegna

AGGIORNAMENTO - Accogliendo la richiesta della procura generale, la Corte d'Appello di Sassari ha rimesso in libertà Carles Puigdemont, che era stato arrestato su mandato di arresto internazionale per estradizione. L'ex presidente della Catalogna è libero di muoversi, sul suo conto non grava alcuna misura cautelare. Puigdemont però dovrà ripresentarsi in Sardegna il 4 ottobre, data della prima udienza fissata per decidere sulla richiesta di estradizione. Se il 4 ottobre Carles Puigdemont non si presenterà all'udienza davanti alla Corte di appello di Sassari e sarà accertato che non si trova nel nostro Paese, il caso dovrà concludersi per l'Italia con una pronuncia di non luogo a procedere. La procedura prevede infatti che in caso di assenza in aula, il giudice debba incaricare la polizia di verificare se Puigdemont si trovi in Italia. E se la ricerca dà esito negativo la strada obbligata è la chiusura del caso. 

 

Nel frattempo in Valle d'Aosta si sono registrate numerose prese di posizione preoccupate per l'arresto.

Démocratie blessée - Le Conseil Fédéral de l’Union Valdôtaine

Dans l'espoir que la Catalogne puisse poursuivre un parcours démocratique dans lequel le droit de s'exprimer sur toute réforme, y comprise celle de l'autodétermination, soit garanti, nous espérons la libération de l'ancien président de la Catalogne Carles Puigdemont. Il est inquiètant que l'expression pacifique de la volonté politique du peuple catalan se soit transformée en un nœud judiciaire qui blesse la démocratie.

 

 

Arresto Puigdemont: un attacco a un intero popolo

La Lega Vallée d'Aoste esprime profondo sdegno per l'arresto ad Alghero da parte delle autorità italiane dell'ex Presidente della Catalogna Carles Puigdemont. Una macchia vergognosa l'essersi resi complici di un attacco non solo ad una persona ma ad un popolo intero, quello Catalano, che reclama la sua indipendenza.In quanto Valdostani, con lo spirito di Émile Chanoux nel cuore, non possiamo che affermare che l'autodeterminazione e la libertà non si processano mai.

Alliance  Valdôtaine

L’arresto del leader catalano Carles Puigdemont è un atto gravissimo e antistorico, la cui principale conseguenza sarà una recrudescenza dello scontro nelle piazze catalane.

Che nel 2021 un leader politico europeo venga arrestato per le sue opinioni politiche, che, vale ricordare, sono fortemente progressiste, inclusive e europeiste, è semplicemente inconcepibile. L’Europa non può restare inerme davanti all’arresto di Puigdemont.

Alliance  Valdôtaine condanna senza se e senza ma questo episodio e auspica che il governo italiano intervenga immediatamente per favorire il rilascio del leader politico catalano, a cui esprime la massima solidarietà.   Sulla vicenda è intervenuto anche il leader della Lega Matteo Salvini che ha dichiarato «È curioso, visto che anche altri Paesi come la Germania hanno detto di no all’estradizione perché si tratta di un reato politico, spero che non sia l’Italia a farsi protagonista di giustizia o vendette su richiesta di altri Paesi».

 

 

 

 

Pays d'Aoste Souverain                                       

exprime sa solidarité à Carles Puigdemont, l'ancien président de Catalogne qui a organisé le référendum pour l'indépendance. Puigdemont a été arrêté le 23 septembre 2021 en Sardaigne par l'Etat italien qui s'est avéré si complice de la politique fasciste espagnole.  Cette action répressive ne fait que renforcer la détermination de tous les mouvements indépendantistes.                           

 

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore