/ Informazione economica e aziendale

Informazione economica e aziendale | 16 settembre 2021, 07:00

Quando far controllare il PC?

I computer che abbiamo a casa sono un po’ diversi dalle nostre auto, ma sono pur sempre macchine, con parti meccaniche, parti elettroniche e programmi per funzionare.

Quando far controllare il PC?

I computer che abbiamo a casa sono un po’ diversi dalle nostre auto, ma sono pur sempre macchine, con parti meccaniche, parti elettroniche e programmi per funzionare. Eppure se non ci facciamo problemi a portare l’auto dal meccanico per il famoso tagliando, non pensiamo minimamente a pensare di portare il PC in un centro di assistenza, anche se non è rotto. Niente di più sbagliato: il computer, come tutte le macchine, ogni tanto ha bisogno di un check. Ecco qualche consiglio utile per tenere in efficienza il computer, senza dimenticare che i centri di assistenza esistono per aiutarvi e per prolungare la vita utile del vostro personal computer.

Mantenere il Pc veloce ed efficiente

Il primo (e più ignorato) consiglio è quello di fare un backup dei propri file più importanti, che a perderli si è sempre in tempo. Poi, una volta alla settimana, è bene eseguire la scansione dei file con l’antivirus, la pulizia togliendo di mezzo i file temporanei che crea il Pc e procedendo con la disinstallazione dei programmi che non usi più. Non illuderti: non tenerli “perché non si sa mai”: non esiste il momento in cui come per magia saranno utili se sono mesi che non li apri. Bisogna poi eseguire gli aggiornamenti che ti vengono richiesti, stando attenti che questo può influire sulla velocità e sulla memoria del computer.

Meglio spegnere ogni tanto il computer e non lasciarlo perennemente in stand by: ciò perché si costringe il sistema operativo, nella fase di riavvio, a controllare che tutto sia in ordine. Non esagerate con l’avvio dei programmi all’avvio del Pc; questa opzione, che di solito quando si installa un programma viene inserita in automatico, in realtà rallenta tantissimo il pc perché occupa memoria anche se non avete alcuna intenzione di usare quel programma. Ogni sei mesi date una bella ripulita all’hard disk: via a quei file che non servono più. Su tutti i sistemi operativi Windows, inoltre, possiamo utilizzare lo strumento di diagnostica chiamato “Monitoraggio risorse”, riscontrabile direttamente dal menu Start. E non ignorate gli alert che vi possono arrivare. Meglio intervenire quando si manifesta un problema, piuttosto che aspettare e rischiare il crash del sistema o la rottura di un componente hardware importante.

I centri di assistenza

Una volta che il Pc ha un buon funzionamento, nulla toglie che possiamo rivolgerci comunque ad un centro di assistenza, come il centro di assistenza Lenovo a Milano che garantisce la massima professionalità e serietà nel rimettere in sesto il proprio computer. Rivolgersi all’assistenza, infatti, permette di capire se il problema col proprio Pc è relativo al software (cioè ai programmi che utilizziamo) oppure all’hardware, cioè vale a dire alle parti meccaniche ed elettroniche di cui è composto il nostro Pc. In genere, in una diagnosi si parte sempre dalla parte relativa al funzionamento dei programmi, per poi passare all’analisi delle parti della macchina. Un pc con una buona manutenzione da parte dell’utente e una periodica visita ad un centro di assistenza è una macchina che può durare nel tempo ed essere affidabile.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore