/ Salute in Valle d'Aosta

Salute in Valle d'Aosta | 07 settembre 2021, 09:30

Autorizzati dalla Regione i test salivari per motivi professionali, ma non ancora nella scuola

Decisione presa a causa del forte disagio causato a chi si deve sottoporre spesso ai test naso-faringei; insegnanti per ora esclusi ma sono validi per gli alunni di elementari e medie

Autorizzati dalla Regione i test salivari per motivi professionali, ma non ancora nella scuola

Contrordine e cambio di passo  sui test per accertare il contagio da coronavirus. L'assessorarto regionale della Sanità ha infatti completato la procedura per l'affidamento della fornitura di 30.000 test salivari rapidi per Covid-19 che saranno disponibili entro questo mese. Intanto questo tipo di tampone molto meno invasivo del molecolare può essere effettuato nelle poche farmacie disponibili in Valle (ad Aosta c'è la Farmacia Dottor Nicola e nella plaine la farmacia di Gressan). 

"Consapevoli del disagio che provoca il sottoporsi ripetutamente a tamponi naso-faringei, soprattutto per le categorie fragili, ci siamo dotati di uno strumento alternativo meno invasivo - spiega l'assessore alla Sanità, Roberto Barmasse.

Il test è indicato come utile per "screening ripetuti" per motivi professionali o di altro tipo, sugli anziani o disabili e sui bambini in ambito scolastico, dove però, afferma l'assessore regionale all'Istruzione, Luciano Caveri, "al momento i tamponi salivari no sono ammessi per gli insegnanti e il personale non docente, ma solo per gli allievi delle Elementari e delle Medie".

pa.ga.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore