/ TURISMO VALLE D'AOSTA

TURISMO VALLE D'AOSTA | 12 agosto 2021, 12:00

MONTAGNA VDA: Fenetre de Tsan

E' possibile vedere la Borna de Ciove (grotta delle Cornacchie), uno dei pochi esempi di inghiottitoio in cui spariscono le acque del torrente

MONTAGNA VDA: Fenetre de Tsan

Montagna VdA e Aostacronaca.it hanno dato vita ad un progetto editoriale per favorire la conoscenze delle eccellenze dell'ambiente e della natura valdostani. L'obiettivo più generale l'obiettivo è la promozione dell'escursionismo in Valle d'Aosta. MontagnaVda, utilizza tutti gli strumenti tecnologici disponibili: sito internet www.montagnavda.it APP per Ios e Android montagnavda (entro fine giugno) pagina Facebook montagnavdacanale You Tube montagnavda. Gli itinerari inseriti, che sono sempre disponibili anche su APP, permettono di studiare prima l'itinerario per poi effettuarlo con l'utilizzo della APP.

***************

Cammino Balteo

Il Cammino Balteo è adatto per le mezze stagioni, adesso ormai siamo in piena estate e sono consigliabili le escursioni in alta montagna.

Riprenderemo la descrizione delle singole tappe in autunno.

Fenetre de Tsan

Il vallone di Tsan, con i suoi ampi pendii, permette un'escursione, anche se abbastanza lunga, di grande soddisfazione.

Nella prima parte si fiancheggia Lo Ditor che con il suo tortuoso torrentello è un bell'esempio di area umida.

Nel tratto tra il bivacco ed il colle, con una deviazione di un centinaio di metri verso sinistra, è possibile vedere la Borna de Ciove (grotta delle Cornacchie), uno dei pochi esempi di inghiottitoio in cui spariscono le acque del torrente.

Eventualmente il bivacco Tsan può essere utile per suddividere in due giorni l'escursione.

Per maggiori informazioni, scheda completa, cartina, galleria immagini, tracciato GPS:

https://www.montagnavda.it/immagini-escursioni-gite/fenetre-de-tsan/31

Sergio Enrico/ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore